Il blog di Genni

Tornati in zona bianca, finalmente riprendono i matrimoni!

Disegnare caricature dal vivo, mi manca tantissimo e questo cambiamento è una boccata d’ossigeno. Preparo matite, pennarelli, fogli, nastri e tutto il necessario per ripartire alla grande e… in sicurezza. ❤️ Anche se con il rischio di far saltare tutto, molte coppie hanno deciso comunque di rischiare e organizzare il matrimonio. Appoggio pienamente questa scelta. La pandemia ha cambiato tutto e che ci piaccia o meno, non si risolverà quest’anno e nemmeno il prossimo. Andremo avanti così per almeno 5/6 anni. Dunque meglio imparare a conviverci e continuare a vivere la nostre vite.

Disegnare ritratti durante gli eventi è un lavoro che mi piace tantissimo… Non smetterò mai di ripeterlo! Eccovi intanto qualche scatto fatto in questi giorni:

Per maggiore protezione, le caricature vengono ricoperte da una copertina di plastica trasparente, e poi i fogli chiusi con un nastro di doppio raso. In questo modo il ritratto arriverà a casa sano e salvo ❤️

La confezione dei ritratti/caricature può variare in base ai gusti e all’ispirazione degli sposi.

Ma questo è solo l’inizio! La stagione è lunga e voglio dissegnarvi proprio tutti quest’anno!

Se mi doveste incontrare durante un matrimonio, non opponete resistenza ❤️ 😂

A presto!

Vi avevo già raccontato della mia partecipazione come Caricaturista al programma di Amadeus su Raiuno, “I soliti ignoti” (articolo qui ). In questi giorni però ho ricevuto una bellissima sorpresa da un giornale locale della mia città di origine, Manfredonia. Il quotidiano si chiama “Il sipontino.net” che mi ha gentilmente dedicato un articolo raccontando dell’esperienza televisiva e del mio lavoro di Ritrattista/Caricaturista.

Questo è uno screenshot:

L’articolo potete leggerlo qui.

Anche se sono lontano dalla mia adorata Puglia, il calore delle persone che mi hanno cresciuta è sempre rimasto uguale. Anzi, forse è ancora più forte di prima.

Sono fiera di essere per loro motivo di orgoglio, nonostante non abbia la minima idea di come sia successo, dato che il mio vero talento è mangiare Nutella direttamente dal barattolo col cucchiaio di legno.

 

 

 

 

 

 

 

 

Finalmente posso raccontarlo: sono stata ospite come Caricaturista e Ritrattista, del programma di Raiuno condotto da Amadeus “I soliti ignoti” andato in onda ieri sera! è stata un’esperienza davvero unica e indimenticabile, e mantenere il segreto in questi giorni non è stato semplice.

La redazione mi ha contattato a Giugno e la registrazione a Roma, presso il teatro delle Vittorie, è stata realizzata a Ottobre. Il giorno prima della partenza, sono andata dal mio parrucchiere per diventare immotivatamente biondo platino (ma questa è un’altra storia), e la mattina seguente gialla come uno scopettone, eccomi sul treno straripante di gioia. Probabilmente l’ossigeno della tinta ha raggiunto i neuroni.

Arrivata a Roma, sono stata portata a teatro, e dopo aver seguito tutti i rigorosi controlli previsti per il Covid-19, sono cominciati i lavori. Lo staff della Rai, gli autori, gli artisti e i tecnici, sono stati davvero molto gentili, facendoci sentire subito a casa… anche se nessuno a casa ha una gigantesca telecamera Rai puntata in faccia 😨 e una grossa luce rossa lampeggiante che ti indica la registrazione.

Disegnare la caricatura di Amadeus, conduttore del programma (nome vero: Amedeo Umberto Rita Sebastiani), è stato stranamente molto naturale. Eppure avevo addosso un’ansia pazzesca! Infatti credevo che sarei capitolata sotto la scure del panico da registrazione televisiva… e invece sono stata abbastanza serena. Ho pensato semplicemente:”Rilassati e divertiti!”. Forse la chiave è stata questa, oppure l’ossigeno della tinta.

L’ossigeno.

Ecco qualche momento della puntata:

Qui invece trovate la puntata intera:

https://www.raiplay.it/video/2020/11/Soliti-Ignoti—Il-Ritorno-39eab210-9587-45cc-9099-8298330be286.html

L’ansia mi ha giocato un brutto scherzo solo in una cosa… Il nome! Infatti sul foglio del ritratto ho scritto Amedeo, il suo vero nome e non quello d’arte, Amadeus. Non me lo spiego.

Per fortuna la Caricatura è comunque piaciuta moltissimo ❤️

Inoltre, ho potuto vederlo all’opera fuori onda… è un artista professionale, gentile e brillante come pochi. Dallo schermo è evidente, ma mai come dal vivo. Ammetto di essermene perdutamente innamorata. 🤩

Terminata la registrazione, siamo stati riportati in hotel (Eravamo 4 ignoti), dove abbiamo cenato e parlato a lungo dell’esperienza. La mia idea era di girare un po’ per Roma, ma la stanchezza mi ha sopraffatta e sono corsa a dormire. La giornata, ricca di forti emozioni, mi ha messo KO.

Spero di poter fare presto un’altra esperienza televisiva così bella!

Durante i mesi di lockdown, zone rosse, verdi e gialle, ho sperimentato una nuova tecnica di disegno che è stata subito molto apprezzata dai miei clienti: il carboncino a matita digitale. In pratica per disegnare e realizzare le sfumature, utilizzo una penna digitale invece della matita classica. è una tecnica che si discosta molto rispetto alle caricature e ai ritratti che preparo di solito, e proprio per questo mi ha incuriosito.

Questo ritratto mi è stato commissionato per una signora che purtroppo è venuta a mancare. La morte di un caro è un momento di dolore estremo, ma ricordare la persona è importante. La classica fotografia, a mio parere, rimane un po’ fredda. Un ritratto a carboncino invece, sembra raccontare qualcosa in più. Il marito di questa signora ha apprezzato tantissimo e i parenti e amici che mi hanno commissionato il lavoro mi hanno ringraziata per giorni ❤️

Ammetto che disegnarlo è stato un po’ difficile a causa delle forti emozioni che mi suscitava… Continuavo a commuovermi. 

Mi capita spesso di sentire forte e chiaro, i sentimenti di chi mi commissiona un lavoro, sia durante gli eventi che da sola in studio. All’inizio della mia carriera non capivo bene perché, e a volte era pesante, ma ora mi sono abituata e lo considero un dono: rende più vero ciò che creo.

Come funziona il servizio di ritratti a carboncino digitale:

Voi mi inviate tramite email (whatsapp, messenger, etc…) la foto che desiderate riprodurre, ed io creo l’illustrazione in circa 15/20 giorni. Questo è un regalo di anniversario ❤️:

Questo invece un regalo di compleanno da parte di un’amica! 🤩

Anch’io vorrei avere un’amica così!

Essendo una tecnica più particolare e meno “fumettosa” rispetto alle illustrazioni cartoon che realizzo di solito, si presta bene ad occasioni importanti: date ed eventi speciali, quadri di famiglia, etc…

Nonni e nipoti vanno alla grande! ❤️

Adoro particolarmente questa scena ❤️ Vi aggiornerò con altri ritratti a breve!

Per maggiori informazioni, dettagli, ordini e costi, scrivetemi pure in privato!

#genniciociola #genniritrattista #gennicaricaturista #matita #caricaturista #ritrattista #illustrazionedigitale #artistaitaliano #ritrattista #drawing

Ebbene sì, sono stata scelta come migliore Caricaturiste e Ritrattista per i Wedding Awards 2020 su matrimonio.com!

Questa edizione è particolarmente importante poiché avviene in una dei periodi più difficili per il settore wedding a causa dell’emergenza sanitaria per il COVID-19. Nonostante tutto avete (E state continuando!) a scegliere i miei servizi. Per questo motivo un ringraziamento speciale va a tutti gli sposi che mi hanno ingaggiato e recensito positivamente sulla piattaforma matrimonio.com nel 2019 e nel 2020  ❤️

Ricevere questo premio mi permette di dimostrare ancor di più la qualità del mio lavoro, quella qualità che metto in ogni ritratto/caricatura che disegno, in ogni tratto, in ogni colore, idea.

Un milione di grazie a tutti, perchè in questo modo mi permettete di avere la forza di non arrendermi mai.

Quest’anno sono stata scelta dalla Fondazione Carnevale di Viareggio, per partecipare come Caricaturista e Ritrattista durante la manifestazione! Cioè…. IO a Viareggio con i carri! Non vi dico l’emozione 😍 La proposta è arrivata a Ottobre del 2019 e son dovuta restare calma e tranquilla fino ad ora.

Nello staff di artisti dunque c’erano un mago, un mimo, una cartomante, un ventriloquo e… Io: una caricaturista vestita di Pin up . Gli Avengers del Carnevale praticamente:

Il nostro compito era di intrattenere gli ospiti della tribuna Vip con le nostre performance durante tutte le date dei corsi mascherati previste nel mese di Febbraio. Le mie Caricature sono piaciute moltissimo!

Prima di ogni sfilata era prevista una conferenza stampa con giornalisti e personaggi noti, per presentare il programma e gli artisti. Tra un’intervista e l’altra disegnavo qualche ritratto/caricatura. Tra i vari ospiti c’era anche Amedeo Goria:

Non potevo farmelo scappare!

E la strabiliante… Stefania Sandrelli (purtroppo aveva già conservato il mio ritratto per non rovinarlo):

Ps. è di una dolcezza strabiliante!

Tra carri, quintali di persone, maschere e coriandoli… Ecco comparire Lui: Ciro Priello dei “The Jackal” che adoro e stimo tantissimo. Andava di fretta e non sono riuscita a proporgli la mia Caricatura… ma è stato molto gentile e disponibile, e ha accettato di farsi un selfie con me ❤️

Le giornate erano molto impegnative, ma l’atmosfera allegra e giocosa che si respirava in ogni angolo, rendeva tutto meno faticoso. Questi sono alcuni ritratti che ho disegnato sulle tribune:

La sera arrivavo sempre un po’ stanca, ma felice ed entusiasta come una bambina. Così cercavo un buon ristorante dove mangiare (A Viareggio c’è l’imbarazzo della scelta!), e se ero sola… Trovavo sempre qualcuno pronto a farmi compagnia, come in questo caso: vi presento Ernesto ❤️

Un amore batuffoloso.

Durante il Carnevale di Viareggio non sei mai solo. C’è una strana e coinvolgente magia nell’aria e tutti hanno voglia di divertirsi. Non riesci a rimanerne al di fuori: o ti lasci andare o vieni travolto ❤️ Se non ci siete mai stati, vi consiglio caldamente di programmare la tappa.

Ad un certo punto sono stata fermata da un simpatico giornalista di Radio Bruno che ha voluto gentilmente intervistatarmi:

Non avevo mai visto carri allegorici tanto belli e… grandi! Uno spettacolo strabiliante. Questo si intitolava “Home sweet home” (di Lebigre e Roger) ed è stato da subito il mio preferito.

E il preferito un po’ di tutti, dato che è stato il carro vincitore dell’edizione 2020 ❤️

Partecipare come caricaturista e ritrattista durante il carnevale di Viareggio è stata un’esperienza incredibilmente speciale che mi rimarrà sempre nel cuore. Spero di tornarci anche per la prossima edizione!

Qualche settimana fa sono stata ospite, come Caricaturista e Ritrattista, presso gli uffici di Clara Garcovich. Si tratta di una grande agenzia di comunicazione, che sviluppa progetti ed attività di comunicazione creativi e innovativi per molti brand nel settore nei settori del lusso, del fashion, dello sport, della finanza, dell’automotive e del design, sia a livello nazionale che a livello internazionale. Infatti, l’idea che mi hanno proposto è stata davvero molto originale: ho disegnato caricature e ritratti su borse di cotone (shopper) per rendere il gadget personalizzato.

Come sempre i miei clienti hanno le idee più creative del mondo! Eccovi le borse personalizzate con i miei ritratti manga:

Un’idea fantastica! Gli ospiti erano sbalorditi e si formava sempre una coda lunghissima per le Caricature.

I ritratti sono stati disegnati con appositi pennarelli per tessuti e come sempre, sono tornata a casa con le mani impiastricciate di colori che nemmeno mia nipote quando torna dall’asilo. Questo è… Il bello del mio lavoro d’artista. Se non mi pasticcio tutta, godo solo a metà!

L’evento era dedicato ad alcuni brand di moda che presentavano le loro collezioni. Morale: ero circondata da abiti, scarpe, accessori, etc… Il paradiso in terra! Mi aspettavo l’arrivo di Miranda Priestly da un momento all’altro.

Eccovi dunque scatti rubati delle mie Caricature durante l’evento:

Chiaramente proporrò l’idea delle caricature su tessuto a tutti i miei prossimi clienti! Le possibilità sono infinite: magliette, borse, pantaloni, etc… Ed io sono armata di colori fino ai denti.

Finalmente ci siamo: il giorno più importante della vostra vita è arrivato!

Come spesso accade, quando si tratta di un’amico/a sappiamo esattamente cosa fare, ma quando i protagonisti siamo noi, il panico impera. Fate un bel respiro, sedetevi, rilassatevi… Ci penso io! Sì, è vero sono solo una caricaturista e non una Wedding Planner, ma dopo quindici anni di esperienza nell’affascinante mondo wedding, ne ho viste di tutti i colori.

Eccovi dunque qualche dritta per la stagione Wedding 2019.

Come forse avrete letto, i due stili più gettonati quest’anno saranno il Boho-chic e il Baroque.

Lo stile Boho chic regala dettagli per atmosfere rustiche/vintage, con un abbondante richiamo hippy, capace di rendere il vostro matrimonio colorato, giocoso, ma allo stesso tempo estremamente chic.

Regole base per questo mood:

  • Location: Madre Natura è la protagonista indiscussa. Scegliete dunque una Location immersa nel verde, dall’aspetto poco artificiale. Questo fil rouge dovrà coinvolgere tutti i dettagli.
  • Il bouquet: ricco di fiori e molto colorato.
  • L’allestimento floreale : fiori e piante che cadono dai soffitti per dare l’impressione di essere in un giardino fatato.
  • Centri tavola: meglio evitarli, lasciando spazio a qualcosa di minimal che dia un effetto più naturale.
  • Grossi tavoli in legno con tovaglie in cotone bianco grezzo, partecipazioni di nozze in carta di riso, etc… Deve sembrare tutto fatto a mano.
  • Abito da sposa: morbidi abiti scivolati in stile Hippy, con pizzo. Acconciatura semi raccolta, trecce o code morbide, decorate con delicati fiori o con una soffice coroncina, sempre di fiori.

  • Abito sposo: originalità è la parola d’ordine! In generale puntate su qualcosa di non convenzionale: papillon, bretelle, cilindro (why not?), pantaloni a vita alta.
  • Drees code invitati: meglio evitare mood troppo eleganti.

Insomma, questo stile ricorda ancora quello tanto amato nel 2018 (soprattutto dalla caricaturista! ihihihihi!): lo shabby chic, ma con punte di colore in più.

Il Baroque Wedding invece, più conosciuto come stile Barocco, si diversifica totalmente dal Boho chic. Tutto diventa più raffinato, ricco e prezioso. Ricordate lo sfarzo suggestivo della sfavillante Reggia di Versailles, dove arte, magia ed eccentricità si fondono? Sì? Allora questa è la scelta giusta per voi.

Regole base per questo mood:

  • Colore: Essendo uno stile di lusso e un po’ stravagante, la scelta del colore non può che ricadere sull’oro, da abbinare ad altri colori tipo verde, porpora, blu o… nero! Ricordate però di evitare quest’ultimo in chiesa. Le stoffe invece che regalano maggiormente queste atmosfere sono il velluto (blu preferibilmente), e il damasco.
  • Location: Ville antiche con giardini eleganti in stile francese. Sale interne spaziose, grandi lampadari di cristallo che piovono dal soffitto, alti candelabri d’argento, lunghe tende impreziosite di ricami e dettagli imperiali, piatti e posate placcate in oro.
  • Abito da sposa: torna il mood del tattoo! Ha spopolato già nella stagione wedding 2018, e si ripropone prepotente anche per il 2019.  Si tratta di un particolare effetto che colloca raffinate decorazioni, poste in punti strategici, su un leggero velo trasparente, aderente al corpo. I “Tatoo” sono delicati ricami in pizzo, impreziositi con pietre/cristalli che conferiscono raffinatezza e sensualità a braccia, schiena e decolleté. Non vi resta che scegliere il modello giusto per voi!
  • Abito da sposo: raffinato ma non banale. Impreziosito con piccoli gioielli tipo sui bottoni, sulla cravatta, etc…
  • Allestimento floreale: inutile dire che l’allestimento dovrà essere ricchissimo. Puntate sui fiori classici come rose, peonie e camelie, stando però attenti a seguire precise palette colore.

Dopo aver descritto le tendenze per i matrimoni del 2019,  eccovi invece alcuni consigli pratici per l’organizzazione del ricevimento:

  •  Matrimonio all’aperto: in estate è il sogno di tutti, ma non dimenticate di scegliere location che abbiano la possibilità di trasferire il ricevimento all’interno in caso di pioggia o temperature troppo alte. Come dicono le mie amiche wedding planner: il piano B deve convincervi più del piano A.
  • Menù di nozze: Buffet e portate troppo impegnative non vanno più di moda. Meglio un’alternativa composta da piatti più leggeri e sani. Piccola nota: ormai tutti i servizi di ristorazione/catering prevedono portate per ospiti con intolleranze e/o allergie alimentari, ma è preferibile specificarlo sempre in fase di preventivo. Ricordo ancora quando 8 anni fa dovetti fare una dieta molto particolare per gravi disturbi di salute e arrivata in location sentii uno chef uscire dalla cucina e urlare ad un cameriere:”Tieni, questo è il piatto per la sfigata che non può mangiare niente!” – Risate dei due. Morte nel cuore per me. Ora per fortuna sto bene e posso mangiare qualsiasi cosa, ma dopo essere stata dall’altra parte della barricata, so che ci si sente malissimo ad essere completamente ignorati.

  • Strade o parcheggi location: per quanto possano essere splendide, alcune location sono abbarbicate in boschi sperduti, montagne, giugle, etc… Potrei scrivere un trattato sull’argomento, ma mi limiterò a raccontarvi l’episodio che ha cambiato la mia vita per sempre. Cinque anni fa avevo comprato la macchina nuova ed ero molto felice. Dopo solo una settimana dal ritiro in concessionaria, ebbi un ingaggio come Caricaturista e mi recai in un ristorante bellissimo che aveva un ingresso parcheggio molto stretto, con un fastidioso muretto. Morale, ci ho lasciato la fiancata su quel muretto. Non vi dico i pianti. Ecco, ora che lo sapete… mi raccomando: fate attenzione a questo dettaglio! Anche perché se il parcheggio è troppo piccolo, spesso gli invitati sono costretti a parcheggiare in strade con giganteschi divieti di sosta. Fate in modo che il ricordo del vostro matrimonio sia la bomboniera, un bel discorso, una foto o una mio caricatura, e non una multa fotonica.

 

Di recente ho avuto il piacere di lavorare come Caricaturista e Ritrattista per il marchio Adidas Italia. L’occasione era l’uscita sul mercato del nuovo modello di scarpe da Running “Adidas Solarboost”.

Quando ho partecipato all’evento, non avevo ancora cominciato a praticare sport come faccio adesso. In poche parole, ero un incrocio tra un’ameba e la poltrona di casa.

Provare queste scarpe super comode, mi ha dato quella carica di cui avevo bisogno per iniziare! Eccole:

Dunque si tratta di una scarpa da running “reattiva” grazie al Boost, e particolarmente supportiva grazie al fatto che per realizzarle sono state utilizzate nuove tecnologie di progettazione che si ispirano all’ingegneria aerospaziale. Cioè, quando me le hanno fatte provare, mi è passato il mal di schiena che avevo da qualche giorno!!! Ma che dico da qualche giorno… Da generazioni!

Ora però, vi spiego com’è andato l’evento:

La location scelta era lo store Adidas in centro a Milano. Il mio compito come Ritrattista era di disegnare caricature in digitale con il Tablet, ai potenziali clienti con le scarpe Solarboost, mentre camminavano sul Tapis Roulant. Mi mancava tanto un evento con le caricature digitali! Intanto eccovi la postazione:

Sicuramente vi starete chiedendo: ma come faceva a disegnare una persona DI SPALLE?!? Ahimè, avete ragione! Non è stato semplicissimo, ma non sono una che si arrende facilmente. Cercavo di fotografare mentalmente il volto della persona che saliva sul Tapis Roulant, un attimo prima che mi voltasse le spalle per camminare.

Indubbiamente una sfida difficile, ma ce l’ho fatta!

Ecco uno dei miei ritratti/caricature in digitale:

La cornice è stato creato appositamente dal cliente e devo ammettere di essermi divertita molto a disegnare su sfondo nero. Loro invece erano due ragazzi splendidi, che aiutavano i clienti a scegliere il numero giusto di scarpe e a salire sul Tapis Roulant.

Questo invece, il grande Epic Fail della giornata: una Caricaturista che non riesce a camminare sul Tapis Roulant. Non potevo tornare a casa senza una delle mie figure barbine, giusto?

Per fortuna le caricature digitali sono piaciute a tutti!

 

Una settimana fa ho scoperto che questa meravigliosa rivista che parla di matrimoni ed eventi ha scritto un fantastico articolo sul mio lavoro di Ritrattista e Caricaturista. Mi hanno commosso davvero tanto e vorrei condividere con voi questo importante traguardo lavorativo, postando il link:

http://www.luxurypretaporter.it/news/evento-matrimonio-caricaturista-ritrattista-illustratrice/

Non esiste modo migliore per vincere la stanchezza di alcuni periodi lavorativi, che rivedere riconosciuto il proprio lavoro anche da occhi esterni. Ma soprattutto da persone che vivono il mondo del wedding da veri professionisti. Ringrazio di cuore tutta la redazione di Luxury prêt à porter!