February 2019

Una settimana fa ho scoperto che questa meravigliosa rivista che parla di matrimoni ed eventi ha scritto un fantastico articolo sul mio lavoro di Ritrattista e Caricaturista. Mi hanno commosso davvero tanto e vorrei condividere con voi questo importante traguardo lavorativo, postando il link:

http://www.luxurypretaporter.it/news/evento-matrimonio-caricaturista-ritrattista-illustratrice/

Non esiste modo migliore per vincere la stanchezza di alcuni periodi lavorativi, che rivedere riconosciuto il proprio lavoro anche da occhi esterni. Ma soprattutto da persone che vivono il mondo del wedding da veri professionisti. Ringrazio di cuore tutta la redazione di Luxury prêt à porter!

 

Lavorare come Caricaturista in Fiera è sempre molto interessante e adrenalinico. 

Adoro incontrare i tantissimi visitatori, parlare con loro, mangiare di fretta un panino, perdermi tra i padiglioni, strozzarmi col badge (maledizione, perché non fate dei braccialetti?!? a momenti ci rimanevo secca!), etc… La fiera sembra quasi un mondo nel mondo, dove dentro accadono cose meravigliose.

è stato così anche il Bit (Borsa internazionale del turismo).

Questa colorata manifestazione, organizzata da Fiera Milano, porta nel capoluogo lombardo operatori turistici e viaggiatori da tutto il mondo. Ogni stand rappresenta una nazione/città/regione del mondo, e al suo interno ci sono i suoi rappresentanti. Con una breve passeggiata, passi dal Marocco all’Indonesia in un battito di ciglia!

Il lavoro di caricaturista e ritrattista in fiera è particolarmente impegnativo, in quanto gli ospiti sono  molti di più rispetto ad un evento privato, ma mi carica sempre tantissimo! Questa volta il mio cliente era l’ente nazionale del turismo israeliano. Ammetto che so molto poco di questo affascinante paese, e ciò che ho ascoltato durante l’evento (racconti, leggende, descrizioni di posti incantevoli, etc…) mi ha davvero affascinato. Israele è qualcosa che non ti aspetti!

L’evento è iniziato Domenica 10 Febbraio. Arrivata allo stand prestissimo (come al solito), ho sistemato la mia postazione con i fogli per le Caricature a fumetti e i colori… Proprio così! Questa volta ho creato disegni a colori. Eccovi qualche esempio:

Bianco e nero piacciono comunque eh… ma con i colori i ritratti hanno preso vita! Durante la fiera Bit le “Caricature gadget” dello stand israeliano  hanno avuto un successo clamoroso: oltre ai visitatori, venivano a farsi ritrarre anche gli operatori dei vari stand internazionali e nazionali. Così mi sono ritrovata a parlare con indiani, italiani, rumeni, tedeschi, africani, thailandesi, giapponesi, americani, etc… Emozionante! Ma soprattutto ho chiacchierato con Aldo, un simpatico signore siciliano dal fortissimo accento e letteralmente adorabile.

Ad un certo punto, la mia responsabile per il lavoro in fiera, mi dice che sarebbe passato a breve il ministro del turismo Gian Marco Centinaio e se potevo preparargli una Caricatura prima del suo arrivo da mostrargli a sorpresa durante l’intervista che avrebbe fatto nello stand. Chiaro che sì! La sorpresa è riuscita benissimo, cosa ne dite?

In Bit c’era davvero una marea di gente. La fila allo stand per farsi fare il Ritratto/Caricatura era sempre molto lunga. In alcuni momenti c’era da aspettare circa un’ora! Cioè… padiglione Expo del Giappone LEVATI proprio! A parte gli scherzi, è stato davvero gratificante. Mi avete reso la Caricaturista più felice del mondo. Grazie a tutti!

Alla prossima fiera! Io sono già pronta ^___^

A Gennaio sono stata invitata a Firenze per lavorare come Caricaturista e ritrattista, durante il meeting: AM  Energy forward – Annual Meeting 2019.

In pratica si tratta di uno degli eventi internazionali più attesi dall’industria petrolifera e del gas, in quanto riunisce leader globali per discutere di questioni chiave sul tema e per conoscere meglio le ultime innovazioni del settore. Insomma per un evento così, una Ritrattista ci calza a pennello! Siete d’accordo? La verità è che ho trovato la descrizione della fiera su internet, perché durante l’evento non ci ho capito NULLA! Insomma, ma quando mi inviteranno al meeting internazionale di manicure, make up e chiacchiaraccie tra donne? A parte gli scherzi… nonostante gli argomenti trattati fossero molto tecnici, è sempre stimolante esplorare nuove realtà. Come dico sempre, l’importante è fingere di aver capito tutto con grossi sorrisoni, annaffiando il tutto con dell’ottimo prosecco.

Arrivata a Firenze sono andata a fare il chek-in in Hotel e poi di corsa al meeting che si svolgeva nella ex stazione ferroviaria della città : la Leopolda. è una struttura molto grande, ma d’inverno… un po’ freddina. La prossima volta metterò delle maglie più pesanti! Ritrattista malaticcia modalità on  =____=‘

In ogni caso l’agenzia che mi ha contattato, l’ha allestita meravigliosamente!

In questa sala si è svolto l’aperitivo per i partecipanti del congresso, ed io dovevo girare tra gli ospiti per disegnare le Caricature. Essendo tutti stranieri ho potuto esercitare il mio inglese e scoprire che… Va davvero bene! Scusate l’entusiasmo, ma… è incredibile pensare che due anni fa non sapevo dire una parola e sudavo freddo quando mi trovavo in queste situazioni, mentre ora ci sguazzo come un pesce.

La prossima lingua che desidero imparare è il francese. Non so perché, ma mi affascina da sempre. Voglio diventare una caricaturista poliglotta!

Mentre aspettavo l’arrivo degli ospiti, cominciai a preparare tutti i materiali per disegnare ritratti e caricature. Nel mentre decisi di fare un giro esplorativo. C’erano tantissime macchine strane!

 

Questa è un aragosta meccanica, giusto?

E questo? il nuovo modello del Kenwood chef?

Dopo il giretto esplorativo, cominciò la festa. Chiacchierai con tutti e devo dire che i più entusiasti furono gli americani e gli indiani. Desidero così tanto fare un evento di lavoro all’estero… portatemi con voi!!!

Ecco una della caricature realizzate durante la festa:

Finita la serata, misi a posto pennarelli, fogli e disegni e tornai in hotel. Firenze di notte è splendida! Così mi cambiai e feci una rilassante passeggiata per la città. Entrai in un locale e ordinai un margherita alla fragola. All’improvviso, la telefonata di un’amica in codice rosso da cuore spezzato!!! Non potendo raggiungerla a Milano, passai la serata al telefono con lei… Distratta dalle chiacchiere, tra un:”è solo un’idiota tesoro, meriti di meglio” e un :”Appena torno a Milano gli do fuoco!”, mi feci portare un altro margherita alla fragola. Erano molto buoni e l’alcool si sentiva poco. Ma dopo il secondo ero abbastanza brilla! Morale: credo di averle dato i consigli migliori del mondo! Ma meglio evitare la prossima volta.

Tornata in hotel, mi lanciai sul letto e mi addormentai come una bambina.

Il mattino seguente, malinconica, presi il treno per tornare a Milano… cara Firenze, mi sei rimasta nel cuore. Spero di tornare presto!