Il blog di Genni

Anche quest’anno, dopo otto anni di seguito, ho vinto il Wedding Award 2019 come miglior fornitore, con il servizio di Caricature e Ritratti durante i matrimoni, grazie alle recensioni a cinque stelle dei miei clienti. Ecco l’attestato!

Ne sono davvero felice! Oggi probabilmente camminerò a tre metri da terra. Ringrazio tutti di cuore.

Qui di seguito ho deciso di postare alcune meravigliose recensioni dei miei clienti, sul servizio di Ritrattista e Caricaturista, che mi hanno permesso di vincere:

E infine la dolcissima Francesca: te lo prometto, non smetterò mai di sorridere!

Ogni volta che le rileggo mi scende una lacrimuccia! Siete stupendi!

Eccovi invece una veloce carrellata di alcuni Ritratti/Caricature disegnati l’anno scorso:

Prometto che quest’anno… sarà ancora meglio! Passo e chiudo.

Nell’attesa della Fiera Mido di quest’anno… vi racconto quella dell’anno scorso! Prima di tutto, ecco di cosa si tratta: Mido è la Mostra Internazionale di Ottica, Optometria e Oftalmologia che ha luogo presso la Fiera di Milano. Si tratta di un appuntamento di riferimento di grande interesse e fulcro mondiale per l’intero settore. 

Per il mio settore invece, caricature e ritratti, diciamo che ormai è diventata una tradizione: ogni anno alcune aziende che espongono durante il Mido, utilizzano i miei ritratti e caricature come Gadget da regalare ai visitatori/clienti… E il risultato, anche l’anno scorso, è stato un grande successo!

Ecco qualche disegno. Cosa ne dite?

L’anno scorso avevo cominciato da poco il corso d’inglese, e ahimè, non ero ferratissima. Così l’azienda, mi ha affiancato questa meravigliosa donna: Cristina. Siamo entrate in confidenza in pochissimo tempo e soprattutto ci siamo divertite moltissimo. Per me, uno dei modi migliori per dare il massimo sul lavoro, è conoscere persone speciali. Grazie universo!

Ora invece parlo inglese senza problemi.

Durante il giorno lavoravo in fiera come Caricaturista e Ritrattista, e la sera presenziavo alcune feste e cene. La festa di Carrera mi ha colpito particolarmente.


In occasione del Mido infatti, sono stati reclutati alcuni artigiani per fabbricare, durante la serata, occhiali da vista e da sole. Era davvero affascinante poterli vedere all’opera!

Prima di iniziare avevo una fame incredibile ma, come spesso accade, quando comincio a lavorare, passa tutto. Dimentico pure come mi chiamo. Ammetto che è un ottimo modo per rimanere in forma! Ma saltare i pasti non è mai salutare… Non fate come me!

Durante la festa, come al solito, ne ho combinato una delle mie. Non riesco proprio a farne a meno =__=’  C’era un tipo davvero affascinante e dopo avergli disegnato la caricatura, abbiamo cominciato a parlare. Ero talmente tesa che ho iniziato a gesticolare come una matta. Lui rideva alle mie battute, mi sorrideva, mi parlava di tante cose e… e… e sì, sembrava proprio interessato!

Così, mentre cercavo di inventarmi un modo per chiedergli il numero,  ecco che si avvicina un cameriere con un vassoio pieno di calici di vino rosso… circa una trentina. Inavvertitamente l’ho urtato, e tutti i bicchieri (sottolineo TUTTI!) finiscono addosso al mio sfortunato interlocutore, macchiandogli inesorabilmente il costosissimo completo Armani. 

Era talmente compromesso che è stato costretto ad andare via dalla festa. Inutile dirvi che non mi diede mai il suo numero!

Tranquilli, faccio disastri solo in campo sentimentale. Sul lavoro sono una macchina!

I ritratti e le caricature, sono stati davvero molto apprezzati da tutti gli ospiti (ottici, medici, etc…). Ma gli eventi durante la fiera di Milano, sono sempre super interessanti. Si incontrano persone simpatiche, brillanti e ricche di idee.

Alla prossima fiera allora!

A Gennaio sono stata invitata a Firenze per lavorare come Caricaturista e ritrattista, durante il meeting: AM  Energy forward – Annual Meeting 2019.

In pratica si tratta di uno degli eventi internazionali più attesi dall’industria petrolifera e del gas, in quanto riunisce leader globali per discutere di questioni chiave sul tema e per conoscere meglio le ultime innovazioni del settore. Insomma per un evento così, una Ritrattista ci calza a pennello! Siete d’accordo? La verità è che ho trovato la descrizione della fiera su internet, perché durante l’evento non ci ho capito NULLA! Insomma, ma quando mi inviteranno al meeting internazionale di manicure, make up e chiacchiaraccie tra donne? A parte gli scherzi… nonostante gli argomenti trattati fossero molto tecnici, è sempre stimolante esplorare nuove realtà. Come dico sempre, l’importante è fingere di aver capito tutto con grossi sorrisoni, annaffiando il tutto con dell’ottimo prosecco.

Arrivata a Firenze sono andata a fare il chek-in in Hotel e poi di corsa al meeting che si svolgeva nella ex stazione ferroviaria della città : la Leopolda. è una struttura molto grande, ma d’inverno… un po’ freddina. La prossima volta metterò delle maglie più pesanti! Ritrattista malaticcia modalità on  =____=‘

In ogni caso l’agenzia che mi ha contattato, l’ha allestita meravigliosamente!

In questa sala si è svolto l’aperitivo per i partecipanti del congresso, ed io dovevo girare tra gli ospiti per disegnare le Caricature. Essendo tutti stranieri ho potuto esercitare il mio inglese e scoprire che… Va davvero bene! Scusate l’entusiasmo, ma… è incredibile pensare che due anni fa non sapevo dire una parola e sudavo freddo quando mi trovavo in queste situazioni, mentre ora ci sguazzo come un pesce.

La prossima lingua che desidero imparare è il francese. Non so perché, ma mi affascina da sempre. Voglio diventare una caricaturista poliglotta!

Mentre aspettavo l’arrivo degli ospiti, cominciai a preparare tutti i materiali per disegnare ritratti e caricature. Nel mentre decisi di fare un giro esplorativo. C’erano tantissime macchine strane!

Questa è un aragosta meccanica, giusto?

E questo? il nuovo modello del Kenwood chef?

Dopo il giretto esplorativo, cominciò la festa. Chiacchierai con tutti e devo dire che i più entusiasti furono gli americani e gli indiani. Desidero così tanto fare un evento di lavoro all’estero… portatemi con voi!!!

Ecco una della caricature realizzate durante la festa:

Finita la serata, misi a posto pennarelli, fogli e disegni e tornai in hotel. Firenze di notte è splendida! Così mi cambiai e feci una rilassante passeggiata per la città. Entrai in un locale e ordinai un margherita alla fragola. All’improvviso, la telefonata di un’amica in codice rosso da cuore spezzato!!! Non potendo raggiungerla a Milano, passai la serata al telefono con lei… Distratta dalle chiacchiere, tra un:”è solo un’idiota tesoro, meriti di meglio” e un :”Appena torno a Milano gli do fuoco!”, mi feci portare un altro margherita alla fragola. Erano molto buoni e l’alcool si sentiva poco. Ma dopo il secondo ero abbastanza brilla! Morale: credo di averle dato i consigli migliori del mondo! Ma meglio evitare la prossima volta.

Tornata in hotel, mi lanciai sul letto e mi addormentai come una bambina.

Il mattino seguente, malinconica, presi il treno per tornare a Milano… cara Firenze, mi sei rimasta nel cuore. Spero di tornare presto!

Lavorare come Caricaturista in Fiera è sempre molto interessante e adrenalinico. 

Adoro incontrare i tantissimi visitatori, parlare con loro, mangiare di fretta un panino, perdermi tra i padiglioni, strozzarmi col badge (maledizione, perché non fate dei braccialetti?!? a momenti ci rimanevo secca!), etc… La fiera sembra quasi un mondo nel mondo, dove dentro accadono cose meravigliose.

è stato così anche il Bit (Borsa internazionale del turismo).

Questa colorata manifestazione, organizzata da Fiera Milano, porta nel capoluogo lombardo operatori turistici e viaggiatori da tutto il mondo. Ogni stand rappresenta una nazione/città/regione del mondo, e al suo interno ci sono i suoi rappresentanti. Con una breve passeggiata, passi dal Marocco all’Indonesia in un battito di ciglia!

Il lavoro di caricaturista e ritrattista in fiera è particolarmente impegnativo, in quanto gli ospiti sono  molti di più rispetto ad un evento privato, ma mi carica sempre tantissimo! Questa volta il mio cliente era l’ente nazionale del turismo israeliano. Ammetto che so molto poco di questo affascinante paese, e ciò che ho ascoltato durante l’evento (racconti, leggende, descrizioni di posti incantevoli, etc…) mi ha davvero affascinato. Israele è qualcosa che non ti aspetti!

L’evento è iniziato Domenica 10 Febbraio. Arrivata allo stand prestissimo (come al solito), ho sistemato la mia postazione con i fogli per le Caricature a fumetti e i colori… Proprio così! Questa volta ho creato disegni a colori. Eccovi qualche esempio:

Bianco e nero piacciono comunque eh… ma con i colori i ritratti hanno preso vita! Durante la fiera Bit le “Caricature gadget” dello stand israeliano  hanno avuto un successo clamoroso: oltre ai visitatori, venivano a farsi ritrarre anche gli operatori dei vari stand internazionali e nazionali. Così mi sono ritrovata a parlare con indiani, italiani, rumeni, tedeschi, africani, thailandesi, giapponesi, americani, etc… Emozionante! Ma soprattutto ho chiacchierato con Aldo, un simpatico signore siciliano dal fortissimo accento e letteralmente adorabile.

Ad un certo punto, la mia responsabile per il lavoro in fiera, mi dice che sarebbe passato a breve il ministro del turismo Gian Marco Centinaio e se potevo preparargli una Caricatura prima del suo arrivo da mostrargli a sorpresa durante l’intervista che avrebbe fatto nello stand. Chiaro che sì! La sorpresa è riuscita benissimo, cosa ne dite?

In Bit c’era davvero una marea di gente. La fila allo stand per farsi fare il Ritratto/Caricatura era sempre molto lunga. In alcuni momenti c’era da aspettare circa un’ora! Cioè… padiglione Expo del Giappone LEVATI proprio! A parte gli scherzi, è stato davvero gratificante. Mi avete reso la Caricaturista più felice del mondo. Grazie a tutti!

Alla prossima fiera! Io sono già pronta ^___^

Durante questa manifestazione adoro particolarmente girare per la città in cerca di cose interessanti da vedere. Quest’anno ho lavorato come Caricaturista e Ritrattista durante la fiera per la Magniflex. Non vi dico la quantità di morbidissimi materassi esposti allo stand… Ho rischiato pisolini fulminanti in più di un occasione!

Ma non vi preoccupate! ho resistito.

Appena arrivata al Salone del mobile, come mio solito, mi sono persa 58 volte. Anche perché sono arrivata durante l’aperitivo serale… e tutti i visitatori stavano uscendo. Così, davanti al fiume di gente che usciva (io ero l’unica che entrava!), mi è sorto il dubbio di stare sbagliando qualcosa.

Per fortuna mi sbagliavo! L’evento infatti, era solo per una ristretta cerchia di clienti. Arrivata allo stand, armata di fogli e pennsarelli, mi sono subito messa a disegnare Caricature e Ritratti.

Tra i vari ospiti e clienti…. LUI!!!  Martín Castrogiovanni!!! Non potevo lasciarlo andar via senza un ritratto!

è davvero super simpatico e… dolcissimo!

 Oltre alla Ritrattista/Caricaturista, l’azienda aveva previsto anche una meravigliosa band Jazz/swing. Disegnare con questa musica di sottofondo mi rende il tutto ancora più piacevole.

Ecco intanto qualche lavoro al Salone del Mobile:

Voi però mi fate sempre spaccare dalle risate! ^___^

Al prossimo salone del mobile!

Ci pensavo da parecchi mesi, ma non trovavo il coraggio di organizzare il viaggio. Tutti i miei amici e amiche, o partivano con la dolce metà, oppure in periodi diversi dal mio. Purtroppo il mio lavoro di Caricaturista mi costringe ad andare in ferie solo nelle settimane centrali d’Agosto e quindi a costi stellari. Non sapendo con chi partire, l’anno prima ero rimasta in famiglia, giù in Puglia. Bello per carità, ma avevo sentito la forte esigenza di stare un po’ per conto mio.

Memore di questa esigenza, entrai in agenzia viaggi e chiesi qualche consiglio. Scelsi decisa l’isola di Naxos, in Grecia. Optai per la soluzione in villaggio… Essendo da sola, temevo che mi sarei annoiata! Ma soprattutto temevo di non riuscire a trovare amici… Insomma, paranoie assurde per una che parla pure coi sassi. Ma essendo sola, mi concessi la possibilità di avere paura.

Terminato l’ultimo matrimonio della prima parte della stagione Wedding come Ritrattista, riposi pennarelli e fogli per le mie caricature nell’armadio tutti in perfetto ordine, comprai un grosso cappello di paglia, un aggressivo pareo maculato e preparai la valigia.

Questo fu il primo scorcio di Grecia che vidi appena scesa dall’aereo. Ricordo la forza del vento, il mare azzurro elettrico, il sapore del sale, il forte senso di benessere e l’improvvisa voglia di fare qualunque cosa mi passasse per la mente, senza timori. Nell’attesa che arrivasse il traghetto per portarci a Naxos (eravamo a Mykonos), passeggiai per la città. Mi fermai in un piccolo bar sulla spiaggia e sorseggiai incredula uno spritz: ero in ferie!!! Che bellezza.

Arrivata a Naxos, ci accolsero subito i ragazzi dello staff di animazione del Vera Club, eccoli:

Facemmo gruppo da subito sia con loro che con gli altri clienti del Mikri Vigla Hotel. Appena seppero del mio lavoro, mi chiesero una caricatura/ritratto di gruppo. Finiscono sempre così le mie vacanze! Ma non potevo proprio rifiutare di disegnarli. Eccoli (Quanta bellezza):

Io sono quella con il pareo maculato. Scusate se sembro stravolta, ma lo ero: venivo direttamente dal sonnellino pomeridiano in piscina. Ed ecco nel dettaglio i ritratti.

I giorni seguenti mi rilassai moltissimo, su e giù per le interminabili spiaggie bianche di Naxos.

Non soffrii mai di solitudine, anzi! Per stare da sola, ero costretta a nascondermi. Morale della favola… Fate anche voi un viaggio da soli al più presto! è un’esperienza magica e indescrivibile. Quando ti rendi conto che tutto quello che ti impediva di partire, erano solo inutili blocchi mentali e paure, ti senti il re del mondo! Tornata a Milano, aspettai ancora un giorno per togliere il braccialetto dell’animazione Veraclub. Grazie per avermi reso indimenticabile la vacanza!

Voglio tornare presto in Grecia!

Il lavoro come Caricaturista e Ritrattista mi porta a viaggiare moltissimo. Per fortuna… adoro farlo, ed ora che conosco anche la lingua inglese… Non ci sono più confini!

Qualche settimana fa sono stata in Molise per Wedding day di Jessica e Nicola!  Partita da Milano qualche giorno prima, sono andata prima a Manfredonia, la mia città natale, per abbracciare la mia famiglia e farmi mettere all’ingrasso dalla mia dolce mammina.

Terminato il mega pranzo di famiglia, ho preparato la macchina e la mattina seguente… Di corsa a Termoli per il matrimonio da favolo a Villa Livia: un’immensa location situata su una verde ed incantevole collina, piena di rigogliose palme, che si affaccia su di un mare verde/azzurro, le cui onde sembrano giocare in armonia con la luce del sole, come in un magico incantesimo.                                                Questo è il loro sito web: https://www.villalivia.it/it/

Appena arrivata, ho fatto il check in in albergo, preparato i materiali e me stessa. Mancando ancora un paio d’ore all’arrivo degli ospiti per il ricevimento di matrimonio, sono uscita in giardino per una rilassante passeggiata al sole. Anche a Milano arriva l’estate… ma soltanto al sud il sole ti scalda l’anima e ti prende a sonori schiaffi in faccia. Così è stato.


Ricordo il vento. Sferzava fortissimo e arrivava impetuoso dal mare, con tutto il suo profumo di blu, vita e vigore. Per molti potrebbe sembrare solo fastidioso… Ma se sei nato giù, sai che ti sta solo salutando, che si ricorda di te, che ti avvolge in un travolgente abbraccio, che ti scombina i capelli come farebbe un tuo caro che ti saluta un po’ arrabbiato perché non ti fai vedere da troppo tempo. Il vento. Così, arrivata in cima alla collina, travolta da un panorama mozzafiato, ho chiuso gli occhi e chiesto scusa.

All’improvviso vidi un cameriere correre verso di me, tenendosi il tovagliolo sul braccio per il forte vento.

  • “Presto! Stanno arrivando gli ospiti!”.
  • “Grazie mille! Arrivo!”.

Un ultimo sguardo alle onde… e via!

Scusate… Sono una Caricaturista molto romantica. Tenetelo sempre a mente!

Gli sposi e tutti gli ospiti del matrimonio erano meravigliosi e… TANTISSIMI! Esattamente: 180. Ma ne ero al corrente. Il mio obiettivo era disegnarli tutti entro fine giornata, per creare delle bomboniere Caricature in ricordo del lieto evento. Non avevo mai disegnato tante persone in una sola giornata… Era il mio Everest!

Intanto Jessica e Nicola erano emozionantissimi. La giornata piena di sole, li rendeva ancora più luminosi.

Queste sono le loro bambole!

Talmente impegnata a disegnare ritratti – bomboniere che ricordo ben poco della festa. I loro sorrisi divertiti però mi sono rimasti impressi.

A fine giornata, quando ormai era buio, feci un rapido check per essere sicura di aver disegnato tutti. Ci ero riuscita!!!  Felice come una Pasqua, andai a cambiarmi e mi unii alla festa. Andammo avanti fino alle 2 del mattino.

Prima di congedarami, salutai gli sposi e mi diressi verso la stanza. Nel percorso passai vicino alla cucina e vidi… ecco… vidi loro: una scatola piena di croissant salati avanzati dalla festa. Spesso mangio molto poco durante i matrimoni… Non spesso, sempre! Sono talmente concentrata che mi passa la fame e non ci penso. Ma appena finisco di lavorare… torna tutto come un ciclone! Mi guardai intorno: nessuno! Ne presi cinque! Bulimia notturna, nun te temo!

Finirò all’inferno dei ciccioni!

Dormii come una bambina, cullata dalla sonno dei giusti e dalle briciole di croissant.

la mattina seguente mi svegliai senza nessun motivo alle 6, e dopo mezz’ora tra le lenzuola a occhi spalancati, decisi di partire. Uscii dalla camera e salutai il mare illuminato dalla delicata luce dell’alba. Il vento no, non era delicato nemmeno a quell’ora. Sorrisi, posai il trolley in macchina e tornai a Milano: la stagione dei matrimoni è solo a metà!

Sapevate che esisteva un festival dedicato al mondo del lavoro? Ah sì… Lo sapevate?!? Bene, io no. Perché devo essere sempre l’ultima a sapere le cose?

Dunque quest’anno, insieme ad altri due colleghi, ho partecipato alla manifestazione chiaramente in veste di Caricaturista e Ritrattista a fumetti.   L’evento si è svolto a Milano nella vecchia fiera. Da casa mia è abbastanza lontano e il primo giorno, paranoica come sono della puntualità, sono partita due ore e mezzo prima dell’orario indicato… Ok, ho grossi problemi! Ma ci sto lavorando: due settimane fa per esempio ho fatto ben 2 minuti di ritardo ad una serata con amici. Poi ho trascorso la serata a soffiare in un sacchetto di carta per farmi passare l’ansia. Ma questa è un’altra storia.

Torniamo al Festival del Lavoro. Ecco il super pass:

Arrivata in fiera, ho fatto colazione e incontrato i due colleghi: Federico Cecchin e Marco Mantellini. Abbiamo fatto un breve sosta caffè e ci siamo subito recati dal nostro cliente.

Breve premessa: un mese prima Federico, che si occupava dell’organizzazione del lavoro allo stand, disse che mi avrebbe preparato una maglia da indossare per renderci più visibili e subito riconoscibili durante il Festival del lavoro. “Ottima idea!” – Pensai. Poi un’ombra di preoccupazione giunse come un falco ad appesantirmi la giornata: si ricorderà che sono una donna e che non indosso magliette extra large? Ma soprattutto… Che sono una donna SINGLE!  Non posso vestirmi da spaventapasseri e puntare tutto sulla simpatia, perché quando sono in imbarazzo parlo di cose a caso: pesca a strascico, sudorazione ascellare, perché gli antichi egizi portavano quegli improbabili gonnellini, e via discorrendo. Per non parlare dei guai che combino se solo provo a muovermi: vassoi rovesciati, mani in faccia perché gesticolo troppo, tentativi di entrata in porte vetri chiuse ma troppo pulite. Insomma… signori miei, la morale è che: “L’aspetto fisico è IMPORTANTE!”

Ecco com’è finita:

Un chirurgo pronto ad operare pazienti gravissimi. La Caricaturista fantasma ufficiale del Festival del Lavoro. Una tenda coi tacchi. Il lenzuolo perfetto per il vostro prossimo cambio letto. 

Nonostante tutto, voglio ancora bene a Federico ^__^

Ecco intanto il Team Ritrattisti e Caricaturisti al completo:

Credo che in tre giorni siamo riusciti a disegnare circa 1000 ritratti! Il fiume di gente allo stand, in coda per il Gadget Caricatura, sembrava non finire mai. I consulenti del lavoro ospiti del Festival sono parsi da subito entusiasti per l’iniziativa dell’azienda RTS che ci ha ospitiati.


Solo un piccolo avviso per i prox eventi: ricordatevi che la mia taglia… è la Small… proprio come me! Sono il famoso vino nella botte piccola. ihihihih!

A parte gli scherzi, guardate com’ero piccina in confronto a Federico e Marco:

Una Caricaturista Tascabile! Pratica e comoda per ogni occasione.

Il terzo giorno di fiera, sono andata da sola perché i miei due colleghi avevano in agenda altri eventi. Nonostante fosse la giornata di chiusura, la coda per il Ritratto si è formata immediatamente dalla mattina presto!

Camicia a parte è stato davvero elettrizzante disegnare Caricature e ritratti a ritmo serrato. La stanchezza in questi casi… diventa la certezza dell’arrivo di un miglioramento!

Prima di Natale sono stata invitata ad una piccola cena aziendale in provincia di Monza. Il cliente ha scelto il servizio del ritratto di gruppo a colori. Così sono arrivata al ristorante con un bel foglio 70 cm x 100 cm, pennelli e acquerelli; mi sono seduta al tavolo e a turno ho disegnato tutti gli ospiti (circa 20 persone). Ma non il direttore!

Già, avete capito bene! Qualche giorno prima mi era stato spiegato infatti che si trattava di una persona estremamente timida e per questo motivo odiava le sorprese e soprattutto essere al centro dell’attenzione! Così, mentre riflettevo sul da farsi… Ecco balenarmi nella testa la soluzione: mi sono fatta inviare le sue foto tramite email in modo da riuscire a disegnarli una Caricatura/Ritratto prima della serata. Capita molto raramente di incontrare persone così timide, ma desidero sempre che il mio servizio di Caricaturista sia un esperienza positiva, romantica e divertente.  Negli anni ho imparato quanto sia importante capire immediatamente se qualcuno si sente a disagio e provare a trovare un’alternativa più “morbida” per riuscire ad accontentarlo comunque! Inoltre sono convinta che solo l’esperienza sul campo può insegnarti a raffinare questo intuito/sensibilità. Miei cari e dolcissimi timidoni… Fidatevi di me!

Così, con il disegno del direttore già pronto al centro del foglio, ho iniziato a disegnare i ritratti e le caricature a fumetti di tutti gli altri amici/dipendenti intorno. La festa era stata organizzata sia per il Natale, sia per festeggiare il suo sessantesimo compleanno. L’illustrazione si è rivelata un’idea regalo davvero speciale e geniale!

Di solito mentre disegno non mi piace fare troppe pause… Ma questa volta ho dovuto fermarmi per forza a causa di uno strepitoso piatto di filetto con patate ordinato per me a tradimento. Un gesto davvero carino da parte del Direttore che a suo modo a voluto farmi capire che stava apprezzando molto il  lavoro! Così… ho proposto un brindisi per auguragli buon compleanno e a tutti delle buone feste!

Terminato il ritratto di gruppo, l’abbiamo incorniciato e dietro ognuno a scritto una dedica personale!

Conclusa la serata, ho salutato e ringraziato tutti di cuore e sono andata via.

Amo il mio lavoro perché mi permette di vivere il dono più prezioso del mondo: voi, con

le vostre emozioni, i vostri sorrisi, gli abbracci inaspettati, i racconti personali che spesso mi fate mentre disegno, la fiducia incondizionata, i vostri piatti di filetto con patate a sorpresa, il vostro essere veri.

Di recente ho partecipato ad un evento organizzato dalla Wilkinson, dedicato alla lancio del kit   Intuition Variety Edition  e  Quattro for woman Bikini Pearl,  linea di rasoi creata esclusivamente per noi donne.

Per questa tipologia di evento ho creato illustrazioni e grafiche per allestire le varie postazioni. Enormi pannelli colorati con i miei disegni sono stati stampati e collocati intorno ad una grande piscina per rappresentare quattro tipologie di donne: “Acqua e Sapone”, “Ribelle”, “Precisa” ed “Equilibrista”. Tramite un test di prova scoprivi il tuo profilo … Chiaramente io sono risultata la “Ribelle”! Non ne avevo dubbi.

Inoltre ho disegnato una scintillante Pin-up per le stampe su queste bellissime borse di tela, di cui mi sono innamorata perdutamente.
Vi piacciono? Chiaramente ne ho portato con me un paio da regalare alle amiche, senza le quali sarei perduta per sempre.

La presentazione dei prodotti si è svolta durante un rinfrescante aperitivo a bordo piscina, dove le blogger invitate hanno posato per il mio simpatico ritratto a fumetti colorato a Pantoni.

Mi sono divertita moltissimo! Come non riuscirci tra le donne? Avremmo passato giorni interi a parlare di depilazione e bere cocktail ghiacciati a bordo vasca, come Carrie Bradshaw e le sue amiche in Sex and the city!

I ritratti e le illustrazioni stampate per i pannelli hanno avuto un grande successo e qualche tempo dopo, correndo tra le corsie dell’Esselunga, come una pallina da flipper impazzita, mi sono imbattuta piacevolmente nel nuovo espositore Wilkinson … con i miei disegni!?!
È stato un choc misto a sorpresa.

Inutile dirvi che sono rimasta lì imbambolata a fissare i rasoi come una polla per un bel po ‘.
Poi una signora mi ha urtato con il carrello, facendomi tornare alla realtà.
Così, scattata qualche foto, sono corsa a casa per preparare la tartara di salmone più buono del mondo. 

Per Natale i miei clienti organizzano feste aziendali strepitose, luminose e magiche! Proprio per questo, aspetto il mese di Dicembre sempre con trepidante attesa.

Anche i matrimoni ai quali mi capita di lavorare si colorano di un affascinante atmosfera romantica e festosa, gelida all’esterno, come la neve, ma con un morbido cuore caldo all’interno, come un gigantesco camino acceso che costringe tutti a stare più vicini per sentirne il tepore… L’amore!

Ok, ora la smetto. Troppa dolcezza.

Il 13 Dicembre dunque sono stata ingaggiata come Caricaturista e Ritrattista da un’azienda che per l’occasione ha affittato il Teatro Vetra di Milano! Cioè… mica una stanza… TUTTO IL TEATRO!!! 

Quando sono entrata nella location sono stata letteralmente investita da mille luci colorate, enormi alberi addobbati, musica rilassante e festosa, camerieri che si affaccendavano nella preparazione delle isole food per gli ospiti, complicate prove tecniche audio e video, fotografi e hostess bellissime.

L’ambiente aveva luci molto soft, per renderlo più rilassante, e per questo mi hanno preparato una postazione sotto un faretto luminosissimo, di modo che potessi disegnare i ritratti e le caricature senza problemi.

Sistemata la postazione e me stessa, ho cominciato immediatamente a lavorare.

Paola e i suoi bellissimi capelli, ricci e biondi, sono stati un ottimo inizio! 

Terminato soddisfatta il suo ritratto, alzo la testa e vedo un enorme coda di persone che nel frattempo si era formata senza che me ne accorgessi. Dovete sapere che quando disegno le caricature, spesso sono così concentrata e assorta da non vedere nient’altro! Potrebbe esplodermi una bomba nucleare accanto e non farei nessuna piega. Eccovi qualche scatto:

Ad un certo punto mi si avvicina una donna, anzi… una super donna!

Mentre disegno cominciamo a chiacchierare di femminilità:

Lei: “La ceretta va fatta, SEMPRE”.

Io: “sempre sempre?”

Lei: “SEMPRE!”

Io: “ok” (prendo appunti)

Lei: “E non dimenticare il rossetto!”

Io: “Si cioè, ogni tanto lo mett…”

Lei: “SEMPRE! In casa, soprattutto! Per non dimenticarti che sei splendida!”

Io: “Ok, sono splendida” (Prendo ancora appunti)

Segnato tutto. Ora, sono pronta ad essere la più splendida fra le splendide! Adoro la forte sicurezza, e l’enorme fascino che ne scaturisce, di queste donne. Sembrano conoscere profondamente i segreti della sensualità e custodirli dentro, consce dell’enorme tesoro che la vita gli ha donato. Perché essere affascinanti e sensuali non dipende affatto dall’aspetto fisico. Si può essere esteticamente perfetti, oggettivamente perfetti, ma se dentro non si possiede quel qualcosa, quella fiamma, quel sapore raro, quel colore indefinito, un’anima che è morta e rinata un milione di volte, una vastissima gamma di sentimenti e di emozioni (perchè nel bene o nel male, sono stati provati tutti, senza paura!), quella presenza magica che ti permette di riempire enormi stanze vuote solo con la tua presenza… Allora meglio lasciar perdere e puntare su altro! Proprio come me: io punto sulla Nutella da sempre cari miei.

Ne ricavo solo enormi brufoli in faccia eh, ma non m’importa. è tutto ciò che ho da dare: Nutella.

Concluso l’evento aziendale, ripongo matite e pennelli e vado a salutare i titolari dell’agenzia di eventi ringraziandoli. La mattina dopo, mentre faccio colazione nel mio solito bar vicino casa, ricevo una loro email… Meravigliosa:

“Ciao Genni, ti volevo ringraziare per il tuo lavoro di ieri sera.

Containment KW: Viagra verkossa kaufen Pillereinä, syötävänä hyytelönä ja poretabletteina Vardenafil ammatillinen online kanadalainen apteekki Their growth target,. Turvallinen verkkosivuilla ostaa vieraile sivustolla eye presented ja oli nöyrtyä ja ottaa vastaan myyjien paljonpuhuvat katseet Välissä, naamaansa näyttämään, koska lääkkeiden tilaaminen eu.

Sono stati tutti molto entusiasti e ti sei dimostrata una persona veramente professionale.”

Sorrido. Torno a casa, guardo l’enorme pila di illustrazioni da consegnare… Metto il rossetto e inizio a lavorare.

Il 4 Novembre, sono stata ospite allo stand della Lenovo per creare Caricature e Ritratti in formato digitale per sponsorizzare il loro nuovo prodotto:  Yoga Book.   

L’evento era gestito da “Coderdojo”, movimento globale senza scopo di lucro che si occupa di organizzare incontri gratuiti per insegnare a bambini e adolescenti a programmare. Per l’occasione questi super geni di massimo 11/12 anni, hanno presentato ai gruppi i loro progetti. Mentre li ritraevo ho provato una paio di volte a farmene spiegare qualcuno… ma riuscivo a malapena a capire il loro nome! In parole povere, per chi conosce la serie Tv “The big bang theory”, un centinaio di Sheldon Cooper, ma adorabili, in formato ridotto!

Come sempre, dato che sono un’ossessiva compulsiva della puntualità (no, non è curabile!), sono arrivata in super anticipo e ho dovuto aspettare tutti. Purtroppo è la condanna di noi puntuali: passiamo la vita ad aspettare. Non riesco a farne a meno! Anche 5 minuti di ritardo mi creano un fastidio che nemmeno le domande sul motivo del mio divorzio dei parenti a Natale.

Sistemato lo stand, la postazione, i tablet e tutto il resto, sono iniziati ad arrivare i bambini con i loro preziosi progetti.

Uno di loro si è avvicinato, incuriosito dalle Caricature che stavo disegnando. Ha guardato il tablet e la penna digitale e con fare quasi scocciato ha esclamato: “è una penna digitale quella? Se vuoi ti insegno a costruirne una con il cavo del telefono!”

Ho riso moltissimo dentro!

Così gli ho scompigliato i capelli con una carezza scherzosa e cercato di farlo tornare bambino proponendogli un ritratto a fumetti. Mentre disegnavo, i suoi occhi si sono illuminati : obiettivo raggiunto! Ecco il risultato:

La tecnologia di questi tablet ti permette di utilizzare la penna in dotazione come se fosse vera! Infatti è dotata d’inchiostro, e mentre scrivi su carta… come per magia i tratti vengono immediatamente resi digitali sul Tablet! Amo la tecnologia, ma ho sempre adorato il fascino del disegno su carta… E ora che finalmente è possibile unire le due cose… Bèh, sono felice come un bimbo al parco giochi! Eccovi alcune immagini dei ritratti e delle caricature che ho disegnato:

L’evento è andato avanti fino alle 17:00. Il tempo è proprio volato.

Allo stand è passata anche l’assessore del comune di Milano Roberta Cocco. Gentilissima e disponibile a farsi ritrarre:

Terminato il contest, abbiamo messo via l’attrezzatura e ci siamo salutati. Uscita dalla location, l’aria frizzante della serata mi fece venire molta fame e decisi di correre nel mio ristorante pugliese preferito a mangiare pesce! Perché se sei pugliese, i ristoranti giusti a Milano li devi conoscere,  altrimenti non sopravvivi. Alla prossima!

Genni…in TV!
Sono stata invitata da Sky – La sposa tv, canale 425 –  un paio di volte per alcune interviste sul mio servizio di Caricature e Ritratti a fumetti.
La prima volta ho incontrato la simpaticissima Silvia dei Fiori, conduttrice e artista del mondo del Wedding. Nella seconda intervista invece, ho avuto il piacere di conoscere Genny Notarianni
, giornalista e conduttrice tv. In entrambe le occasioni ho avuto il piacere di poter realizzare un ritratto delle conduttrici in diretta e chiacchierare in maniera approfondita sulla possibilità di utilizzare le mie creazioni, i Ritratti e le Caricature a fumetti, addirittura come bomboniere del matrimonio. Eh già!

Ci avevate mai pensato? Ora fermatevi un attimo e cercate di ricordare dove avete conservato la bomboniera dell’ultimo matrimonio… Ok, vi do un po’ di tempo per cercarla. Ancora un pochino… E nulla, l’avete dimenticata! Può succedere e non è mai piacevole. Pensate invece come sarebbe bello poter ricevere una bomboniera personalizzata con il vostro ritratto o caricatura da appendere in casa e conservare per sempre nel cuore come ricordo!
L’avrete sempre lì a disposizione e assieme a lei una marea di dolci ricordi.

Perché se il matrimonio è per sempre, anche la bomboniera deve esserlo! Se poi diventa anche un esperienza giocosa e piacevole per gli invitati… il gioco è fatto!  Avrete proprio tutto ciò che serve per rendere, anche con le mie Caricature, indimenticabile il tutto.

Spesso le coppie di sposi mi domandano se i nonni vorranno mai farsi disegnare…  Con gli anni ho capito che il segreto, se all’inizio sembrano un po’ timidi,  sta nel non risultare mai troppo invadenti. Il modo di porsi, gentile e accogliente, fa parte del mio modo di lavorare e in generale, della mia filosofia di vita.

“La gentilezza nelle parole crea confidenza; la gentilezza nel pensiero crea profondità; la gentilezza nel dare crea amore”
(Lao Tse)

“La gentilezza è una forma di eleganza, la migliore che io conosca” (R. Rigoni)

Adoro queste due citazioni!
In questo modo, anche i più timidi, nonni compresi, saranno ben felici di farsi ritrarre! Garantito!

Per i curiosi… il video completo dell’intervista! Il resto sul mio canale Youtube!

Grazie a voi, anche quest’anno mi è stato conferito l’ambitissimo premio: Wedding Awards 2021 come migliore caricaturista e ritrattista professionista per matrimoni ed eventi, sul sito matrimonio.com

Tutto questo lo devo a voi e alle vostre meravigliose recensioni che avete lasciato sul portale, Facebook e Google.

Per questo ogni volta che termino un lavoro, vi chiedo sempre di lasciarmene una, a rischio di sembrare noiosa e insistente. Purtroppo gli artisti/operatori che s’improvvisano, sono tanti e le vostre recensioni aiutano i veri professionisti a farsi conoscere e soprattutto i clienti ad orientarsi bene nella scelte.

Il vostro sostegno è fondamentale!

Ecco dunque i link per le recensioni: 

Facebook

https://www.facebook.com/Caricaturistaeritrattista

Google

https://g.page/r/CaKzXpbB5iB3EAQ/review

o direttamente sul sito di matrimonio.com

Un milione di grazie a tutti! ❤️

Nonostante il covid, quest’anno anche la seconda parte della stagione wedding è partita alla grande! 

Ovviamente sono carichissima e sto cercando di convogliare tutta l’energia nei ritratti che disegno. Ecco qualche scatto delle mie caricature – bomboniere:

Gli ospiti di un matrimonio hanno sempre voglia di divertirsi e mettersi alla prova, è un ritratto è sempre la chiave giusta per strappare loro un sorriso.

La figura del caricaturista, e/o dell’artista in generale, è molto importante durante un evento perchè è in grado di regalare toni e colori vivaci alla giornata. Inoltre, rispetto agli altri anni, nell’aria c’è tanta voglia di giocare, sdrammatizzare e alleggerire, e la figura dell’artista ben si colloca in quest’ambito.

Dunque, la parola d’ordine è divertimento! Non abbiamo più scuse ❤️

Ancora qualche scatto:

Come sempre sono a disposizione per informazioni e preventivi sul servizio di caricature e ritratti.
Le prenotazioni per la stagione 2021 sono già iniziate!

#genniciociola #genniritrattista #gennicaricaturista #caricaturista #ritrattista  #matrimoni2021 #bomboniere

Tornati in zona bianca, finalmente riprendono i matrimoni!

Disegnare caricature dal vivo, mi manca tantissimo e questo cambiamento è una boccata d’ossigeno. Preparo matite, pennarelli, fogli, nastri e tutto il necessario per ripartire alla grande e… in sicurezza. ❤️ Anche se con il rischio di far saltare tutto, molte coppie hanno deciso comunque di rischiare e organizzare il matrimonio. Appoggio pienamente questa scelta. La pandemia ha cambiato tutto e che ci piaccia o meno, non si risolverà quest’anno e nemmeno il prossimo. Andremo avanti così per almeno 5/6 anni. Dunque meglio imparare a conviverci e continuare a vivere la nostre vite.

Disegnare ritratti durante gli eventi è un lavoro che mi piace tantissimo… Non smetterò mai di ripeterlo! Eccovi intanto qualche scatto fatto in questi giorni:

Per maggiore protezione, le caricature vengono ricoperte da una copertina di plastica trasparente, e poi i fogli chiusi con un nastro di doppio raso. In questo modo il ritratto arriverà a casa sano e salvo ❤️

La confezione dei ritratti/caricature può variare in base ai gusti e all’ispirazione degli sposi.

Ma questo è solo l’inizio! La stagione è lunga e voglio dissegnarvi proprio tutti quest’anno!

Se mi doveste incontrare durante un matrimonio, non opponete resistenza ❤️ 😂

A presto!

Vi avevo già raccontato della mia partecipazione come Caricaturista al programma di Amadeus su Raiuno, “I soliti ignoti” (articolo qui ). In questi giorni però ho ricevuto una bellissima sorpresa da un giornale locale della mia città di origine, Manfredonia. Il quotidiano si chiama “Il sipontino.net” che mi ha gentilmente dedicato un articolo raccontando dell’esperienza televisiva e del mio lavoro di Ritrattista/Caricaturista.

Questo è uno screenshot:

L’articolo potete leggerlo qui.

Anche se sono lontano dalla mia adorata Puglia, il calore delle persone che mi hanno cresciuta è sempre rimasto uguale. Anzi, forse è ancora più forte di prima.

Sono fiera di essere per loro motivo di orgoglio, nonostante non abbia la minima idea di come sia successo, dato che il mio vero talento è mangiare Nutella direttamente dal barattolo col cucchiaio di legno.

 

 

 

 

 

 

 

 

Finalmente posso raccontarlo: sono stata ospite come Caricaturista e Ritrattista, del programma di Raiuno condotto da Amadeus “I soliti ignoti” andato in onda ieri sera! è stata un’esperienza davvero unica e indimenticabile, e mantenere il segreto in questi giorni non è stato semplice.

La redazione mi ha contattato a Giugno e la registrazione a Roma, presso il teatro delle Vittorie, è stata realizzata a Ottobre. Il giorno prima della partenza, sono andata dal mio parrucchiere per diventare immotivatamente biondo platino (ma questa è un’altra storia), e la mattina seguente gialla come uno scopettone, eccomi sul treno straripante di gioia. Probabilmente l’ossigeno della tinta ha raggiunto i neuroni.

Arrivata a Roma, sono stata portata a teatro, e dopo aver seguito tutti i rigorosi controlli previsti per il Covid-19, sono cominciati i lavori. Lo staff della Rai, gli autori, gli artisti e i tecnici, sono stati davvero molto gentili, facendoci sentire subito a casa… anche se nessuno a casa ha una gigantesca telecamera Rai puntata in faccia 😨 e una grossa luce rossa lampeggiante che ti indica la registrazione.

Disegnare la caricatura di Amadeus, conduttore del programma (nome vero: Amedeo Umberto Rita Sebastiani), è stato stranamente molto naturale. Eppure avevo addosso un’ansia pazzesca! Infatti credevo che sarei capitolata sotto la scure del panico da registrazione televisiva… e invece sono stata abbastanza serena. Ho pensato semplicemente:”Rilassati e divertiti!”. Forse la chiave è stata questa, oppure l’ossigeno della tinta.

L’ossigeno.

Ecco qualche momento della puntata:

Qui invece trovate la puntata intera:

https://www.raiplay.it/video/2020/11/Soliti-Ignoti—Il-Ritorno-39eab210-9587-45cc-9099-8298330be286.html

L’ansia mi ha giocato un brutto scherzo solo in una cosa… Il nome! Infatti sul foglio del ritratto ho scritto Amedeo, il suo vero nome e non quello d’arte, Amadeus. Non me lo spiego.

Per fortuna la Caricatura è comunque piaciuta moltissimo ❤️

Inoltre, ho potuto vederlo all’opera fuori onda… è un artista professionale, gentile e brillante come pochi. Dallo schermo è evidente, ma mai come dal vivo. Ammetto di essermene perdutamente innamorata. 🤩

Terminata la registrazione, siamo stati riportati in hotel (Eravamo 4 ignoti), dove abbiamo cenato e parlato a lungo dell’esperienza. La mia idea era di girare un po’ per Roma, ma la stanchezza mi ha sopraffatta e sono corsa a dormire. La giornata, ricca di forti emozioni, mi ha messo KO.

Spero di poter fare presto un’altra esperienza televisiva così bella!

Durante i mesi di lockdown, zone rosse, verdi e gialle, ho sperimentato una nuova tecnica di disegno che è stata subito molto apprezzata dai miei clienti: il carboncino a matita digitale. In pratica per disegnare e realizzare le sfumature, utilizzo una penna digitale invece della matita classica. è una tecnica che si discosta molto rispetto alle caricature e ai ritratti che preparo di solito, e proprio per questo mi ha incuriosito.

Questo ritratto mi è stato commissionato per una signora che purtroppo è venuta a mancare. La morte di un caro è un momento di dolore estremo, ma ricordare la persona è importante. La classica fotografia, a mio parere, rimane un po’ fredda. Un ritratto a carboncino invece, sembra raccontare qualcosa in più. Il marito di questa signora ha apprezzato tantissimo e i parenti e amici che mi hanno commissionato il lavoro mi hanno ringraziata per giorni ❤️

Ammetto che disegnarlo è stato un po’ difficile a causa delle forti emozioni che mi suscitava… Continuavo a commuovermi. 

Mi capita spesso di sentire forte e chiaro, i sentimenti di chi mi commissiona un lavoro, sia durante gli eventi che da sola in studio. All’inizio della mia carriera non capivo bene perché, e a volte era pesante, ma ora mi sono abituata e lo considero un dono: rende più vero ciò che creo.

Come funziona il servizio di ritratti a carboncino digitale:

Voi mi inviate tramite email (whatsapp, messenger, etc…) la foto che desiderate riprodurre, ed io creo l’illustrazione in circa 15/20 giorni. Questo è un regalo di anniversario ❤️:

Questo invece un regalo di compleanno da parte di un’amica! 🤩

Anch’io vorrei avere un’amica così!

Essendo una tecnica più particolare e meno “fumettosa” rispetto alle illustrazioni cartoon che realizzo di solito, si presta bene ad occasioni importanti: date ed eventi speciali, quadri di famiglia, etc…

Nonni e nipoti vanno alla grande! ❤️

Adoro particolarmente questa scena ❤️ Vi aggiornerò con altri ritratti a breve!

Per maggiori informazioni, dettagli, ordini e costi, scrivetemi pure in privato!

#genniciociola #genniritrattista #gennicaricaturista #matita #caricaturista #ritrattista #illustrazionedigitale #artistaitaliano #ritrattista #drawing

Ebbene sì, sono stata scelta come migliore Caricaturiste e Ritrattista per i Wedding Awards 2020 su matrimonio.com!

Questa edizione è particolarmente importante poiché avviene in una dei periodi più difficili per il settore wedding a causa dell’emergenza sanitaria per il COVID-19. Nonostante tutto avete (E state continuando!) a scegliere i miei servizi. Per questo motivo un ringraziamento speciale va a tutti gli sposi che mi hanno ingaggiato e recensito positivamente sulla piattaforma matrimonio.com nel 2019 e nel 2020  ❤️

Ricevere questo premio mi permette di dimostrare ancor di più la qualità del mio lavoro, quella qualità che metto in ogni ritratto/caricatura che disegno, in ogni tratto, in ogni colore, idea.

Un milione di grazie a tutti, perchè in questo modo mi permettete di avere la forza di non arrendermi mai.

Quest’anno sono stata scelta dalla Fondazione Carnevale di Viareggio, per partecipare come Caricaturista e Ritrattista durante la manifestazione! Cioè…. IO a Viareggio con i carri! Non vi dico l’emozione 😍 La proposta è arrivata a Ottobre del 2019 e son dovuta restare calma e tranquilla fino ad ora.

Nello staff di artisti dunque c’erano un mago, un mimo, una cartomante, un ventriloquo e… Io: una caricaturista vestita di Pin up . Gli Avengers del Carnevale praticamente:

Il nostro compito era di intrattenere gli ospiti della tribuna Vip con le nostre performance durante tutte le date dei corsi mascherati previste nel mese di Febbraio. Le mie Caricature sono piaciute moltissimo!

Prima di ogni sfilata era prevista una conferenza stampa con giornalisti e personaggi noti, per presentare il programma e gli artisti. Tra un’intervista e l’altra disegnavo qualche ritratto/caricatura. Tra i vari ospiti c’era anche Amedeo Goria:

Non potevo farmelo scappare!

E la strabiliante… Stefania Sandrelli (purtroppo aveva già conservato il mio ritratto per non rovinarlo):

Ps. è di una dolcezza strabiliante!

Tra carri, quintali di persone, maschere e coriandoli… Ecco comparire Lui: Ciro Priello dei “The Jackal” che adoro e stimo tantissimo. Andava di fretta e non sono riuscita a proporgli la mia Caricatura… ma è stato molto gentile e disponibile, e ha accettato di farsi un selfie con me ❤️

Le giornate erano molto impegnative, ma l’atmosfera allegra e giocosa che si respirava in ogni angolo, rendeva tutto meno faticoso. Questi sono alcuni ritratti che ho disegnato sulle tribune:

La sera arrivavo sempre un po’ stanca, ma felice ed entusiasta come una bambina. Così cercavo un buon ristorante dove mangiare (A Viareggio c’è l’imbarazzo della scelta!), e se ero sola… Trovavo sempre qualcuno pronto a farmi compagnia, come in questo caso: vi presento Ernesto ❤️

Un amore batuffoloso.

Durante il Carnevale di Viareggio non sei mai solo. C’è una strana e coinvolgente magia nell’aria e tutti hanno voglia di divertirsi. Non riesci a rimanerne al di fuori: o ti lasci andare o vieni travolto ❤️ Se non ci siete mai stati, vi consiglio caldamente di programmare la tappa.

Ad un certo punto sono stata fermata da un simpatico giornalista di Radio Bruno che ha voluto gentilmente intervistatarmi:

Non avevo mai visto carri allegorici tanto belli e… grandi! Uno spettacolo strabiliante. Questo si intitolava “Home sweet home” (di Lebigre e Roger) ed è stato da subito il mio preferito.

E il preferito un po’ di tutti, dato che è stato il carro vincitore dell’edizione 2020 ❤️

Partecipare come caricaturista e ritrattista durante il carnevale di Viareggio è stata un’esperienza incredibilmente speciale che mi rimarrà sempre nel cuore. Spero di tornarci anche per la prossima edizione!