Tag: idee matrimonio

Finalmente ci siamo: il giorno più importante della vostra vita è arrivato!

Come spesso accade, quando si tratta di un’amico/a sappiamo esattamente cosa fare, ma quando i protagonisti siamo noi, il panico impera. Fate un bel respiro, sedetevi, rilassatevi… Ci penso io! Sì, è vero sono solo una caricaturista e non una Wedding Planner, ma dopo quindici anni di esperienza nell’affascinante mondo wedding, ne ho viste di tutti i colori.

Eccovi dunque qualche dritta per la stagione Wedding 2019.

Come forse avrete letto, i due stili più gettonati quest’anno saranno il Boho-chic e il Baroque.

Lo stile Boho chic regala dettagli per atmosfere rustiche/vintage, con un abbondate richiamo hippy, capace di rendere il vostro matrimonio colorato, giocoso, ma allo stesso tempo estremamente chic.

Regole base per questo mood:

  • Location: Madre Natura è la protagonista indiscussa. Scegliete dunque una Location immersa nel verde, dall’aspetto poco artificiale. Questo fil rouge dovrà coinvolgere tutti i dettagli:
  • Il bouquet: ricco di fiori e molto colorato;
  • L’allestimento floreale : fiori e piante che cadono dai soffitti per dare l’impressione di essere in un giardino fatato.
  • Centri tavola: meglio evitarli, lasciando spazio a qualcosa di minimal che dia un effetto più naturale.
  • Grossi tavoli in legno con tovaglie in cotone bianco grezzo, partecipazioni di nozze in carta di riso, etc… Deve sembrare tutto fatto a mano.
  • Abito da sposa: morbidi abiti scivolati in stile Hippy, con pizzo. Acconciatura semi raccolta, trecce o code morbide, decorate con delicati fiori o con una soffice coroncina, sempre di fiori.

  • Abito sposo: originalità è la parola d’ordine! In generale puntate su qualcosa di non convenzionale: papillon, bretelle, cilindro (why not?), pantaloni a vita alta.
  • Drees code invitati: meglio evitare mood troppo eleganti.

Insomma, questo stile ricorda ancora quello tanto amato nel 2018 (soprattutto dalla caricaturista! ihihihihi!): lo shabby chic, ma con punte di colore in più.

Il Baroque Wedding invece, più conosciuto come stile Barocco, si diversifica totalmente dal Boho chic. Tutto diventa più raffinato, ricco e prezioso. Ricordate lo sfarzo suggestivo della sfavillante Reggia di Versailles, dove arte, magia ed eccentricità si fondono? Sì? Allora questa è la scelta giusta per voi.

Regole base per questo mood:

  • Colore: Essendo uno stile di lusso e un po’ stravagante, la scelta del colore non può che ricadere sull’oro, da abbinare ad altri colori tipo verde, porpora, blu o… nero! Ricordate però di evitare quest’ultimo in chiesa. Le stoffe invece che regalano maggiormente queste atmosfere sono il velluto (blu preferibilmente), e il damasco.
  • Location: Ville antiche con giardini eleganti in stile francese. Sale interne spaziose, grandi lampadari di cristallo che piovono dal soffitto, alti candelabri d’argento, lunghe tende impreziosite di ricami e dettagli imperiali, piatti e posate placcate in oro.
  • Abito da sposa: torna il mood del tattoo! Ha spopolato già nella stagione wedding 2018, e si ripropone prepotente anche per il 2019.  Si tratta di un particolare effetto che colloca raffinate decorazioni, poste in punti strategici, su un leggero velo trasparente, aderente al corpo. I “Tatoo” sono delicati ricami in pizzo, impreziositi con pietre/cristalli che conferiscono raffinatezza e sensualità a braccia, schiena e decolleté. Non vi resta che scegliere il modello giusto per voi!
  • Abito da sposo: raffinato ma non banale. Impreziosito con piccoli gioielli tipo sui bottoni, sulla cravatta, etc…
  • Allestimento floreale: inutile dire che l’allestimento dovrà essere ricchissimo. Puntate sui fiori classici come rose, peonie e camelie, stando però attenti a seguire precise palette colore.

Dopo aver descritto le tendenze per i matrimoni del 2019,  eccovi invece alcuni consigli pratici per l’organizzazione del ricevimento:

  •  Matrimonio all’aperto: in estate è il sogno di tutti, ma non dimenticate di scegliere location che abbiano la possibilità di trasferire il ricevimento all’interno in caso di pioggia o temperature troppo alte. Come dicono le mie amiche wedding planner: il piano B deve convincervi più del piano A.
  • Menù di nozze: Buffet e portate troppo impegnative non vanno più di moda. Meglio un’alternativa composta da piatti più leggeri e sani. Piccola nota: ormai tutti i servizi di ristorazione/catering prevedono portate per ospiti con intolleranze e/o allergie alimentari, ma è preferibile specificarlo sempre in fase di preventivo. Ricordo ancora quando 8 anni fa dovetti fare una dieta molto particolare per gravi disturbi di salute e arrivata in location sentii uno chef uscire dalla cucina e urlare ad un cameriere:”Tieni, questo è il piatto per la sfigata che non può mangiare niente!” – Risate dei due. Morte nel cuore per me. Ora per fortuna sto bene e posso mangiare qualsiasi cosa, ma dopo essere stata dall’altra parte della barricata, so che ci si sente malissimo ad essere completamente ignorati.

  • Strade o parcheggi location: per quanto possano essere splendide, alcune location sono abbarbicate in boschi sperduti, montagne, giugle, etc… Potrei scrivere un trattato sull’argomento, ma mi limiterò a raccontarvi l’episodio che ha cambiato la mia vita per sempre. Cinque anni fa avevo comprato la macchina nuova ed ero molto felice. Dopo solo una settimana dal ritiro in concessionaria, ebbi un ingaggio come Caricaturista e mi recai in un ristorante bellissimo che aveva un ingresso parcheggio molto stretto, con un fastidioso muretto. Morale, ci ho lasciato la fiancata su quel muretto. Non vi dico i pianti. Ecco, ora che lo sapete… mi raccomando: fate attenzione a questo dettaglio! Anche perché se il parcheggio è troppo piccolo, spesso gli invitati sono costretti a parcheggiare in strade con giganteschi divieti di sosta. Fate in modo che il ricordo del vostro matrimonio sia la bomboniera, un bel discorso, una foto o una mio caricatura, e non una multa fotonica.

 

Il lavoro come Caricaturista e Ritrattista mi porta a viaggiare moltissimo. Per fortuna… adoro farlo, ed ora che conosco anche la lingua inglese… Non ci sono più confini!

Qualche settimana fa sono stata in Molise per Wedding day di Jessica e Nicola!  Partita da Milano qualche giorno prima, sono andata prima a Manfredonia, la mia città natale, per abbracciare la mia famiglia e farmi mettere all’ingrasso dalla mia dolce mammina.

Terminato il mega pranzo di famiglia, ho preparato la macchina e la mattina seguente… Di corsa a Termoli per il matrimonio da favolo a Villa Livia: un’immensa location situata su una verde ed incantevole collina, piena di rigogliose palme, che si affaccia su di un mare verde/azzurro, le cui onde sembrano giocare in armonia con la luce del sole, come in un magico incantesimo.                                                Questo è il loro sito web: https://www.villalivia.it/it/

Appena arrivata, ho fatto il check in in albergo, preparato i materiali e me stessa. Mancando ancora un paio d’ore all’arrivo degli ospiti per il ricevimento di matrimonio, sono uscita in giardino per una rilassante passeggiata al sole. Anche a Milano arriva l’estate… ma soltanto al sud il sole ti scalda l’anima e ti prende a sonori schiaffi in faccia. Così è stato.


Ricordo il vento. Sferzava fortissimo e arrivava impetuoso dal mare, con tutto il suo profumo di blu, vita e vigore. Per molti potrebbe sembrare solo fastidioso… Ma se sei nato giù, sai che ti sta solo salutando, che si ricorda di te, che ti avvolge in un travolgente abbraccio, che ti scombina i capelli come farebbe un tuo caro che ti saluta un po’ arrabbiato perché non ti fai vedere da troppo tempo. Il vento. Così, arrivata in cima alla collina, travolta da un panorama mozzafiato, ho chiuso gli occhi e chiesto scusa.

All’improvviso vidi un cameriere correre verso di me, tenendosi il tovagliolo sul braccio per il forte vento.

  • “Presto! Stanno arrivando gli ospiti!”.
  • “Grazie mille! Arrivo!”.

Un ultimo sguardo alle onde… e via!

Scusate… Sono una Caricaturista molto romantica. Tenetelo sempre a mente!

Gli sposi e tutti gli ospiti del matrimonio erano meravigliosi e… TANTISSIMI! Esattamente: 180. Ma ne ero al corrente. Il mio obiettivo era disegnarli tutti entro fine giornata, per creare delle bomboniere Caricature in ricordo del lieto evento. Non avevo mai disegnato tante persone in una sola giornata… Era il mio Everest!

Intanto Jessica e Nicola erano emozionantissimi. La giornata piena di sole, li rendeva ancora più luminosi.

Queste sono le loro bambole!

Talmente impegnata a disegnare ritratti – bomboniere che ricordo ben poco della festa. I loro sorrisi divertiti però mi sono rimasti impressi.

A fine giornata, quando ormai era buio, feci un rapido check per essere sicura di aver disegnato tutti. Ci ero riuscita!!!  Felice come una Pasqua, andai a cambiarmi e mi unii alla festa. Andammo avanti fino alle 2 del mattino.

Prima di congedarami, salutai gli sposi e mi diressi verso la stanza. Nel percorso passai vicino alla cucina e vidi… ecco… vidi loro: una scatola piena di croissant salati avanzati dalla festa. Spesso mangio molto poco durante i matrimoni… Non spesso, sempre! Sono talmente concentrata che mi passa la fame e non ci penso. Ma appena finisco di lavorare… torna tutto come un ciclone! Mi guardai intorno: nessuno! Ne presi cinque! Bulimia notturna, nun te temo!

Finirò all’inferno dei ciccioni!

Dormii come una bambina, cullata dalla sonno dei giusti e dalle briciole di croissant.

la mattina seguente mi svegliai senza nessun motivo alle 6, e dopo mezz’ora tra le lenzuola a occhi spalancati, decisi di partire. Uscii dalla camera e salutai il mare illuminato dalla delicata luce dell’alba. Il vento no, non era delicato nemmeno a quell’ora. Sorrisi, posai il trolley in macchina e tornai a Milano: la stagione dei matrimoni è solo a metà!

la stagione dei matrimoni è ricominciata! Wedding season 2018… sono pronta!

Ho iniziato il 28 Aprile con la splendida coppia di sposi: Caterina e Italo ❤️

La funzione e il ricevimento si sono tenuti a Villadossola, ridente paesino piemontese in provincia di Verbania. 

Purtroppo il tempo non è stato dei migliori, ma ha poco importato!

Gli ospiti erano tutti molto allegri e con un irresistibile voglia di divertirsi. Il sole l’hanno portato loro!

Mentre disegnavo ho avuto il piacere di conoscere la piccola Matilde e la sua grande passione per la Matematica 😱😱❤️❤️ (che bambina TOP!). Io alla sua età al massimo avevo la passione per le brioche Kinder Delice, che mia madre mi comprava una volta l’anno 😱😱😱😱. Altri tempi, avrebbe detto mia nonna.

La festa di matrimonio è continuata senza soste: terminato il disegno per Matilde, ho raggiunto il tavolo degli sposi per il loro super ritratto ricordo 😍😍; quando mi sono seduta al mio posto invece ho scoperto di essere finita al tavolo degli ospiti più simpatici della festa! 😍😍😍

Mi hanno fatto mille domande sul lavoro di Ritrattista e si preoccupavano costantemente che mangiassi qualcosa ❤️❤️❤️ Chiaramente ho mangiato 🤣🤣 e chiaramente sono tornata a Milano ROTOLANDO 😱🤣

Conclusa la serata, ( 108 caricature!) disegnato i Ritratti bomboniera a tutti gli ospiti, ho salutato i dolcissimi sposi, ringraziato tutti di cuore e sono andata via.

Ammetto che quando vado via, soprattutto se sono ad un matrimonio, mi casca sempre qualche lacrimuccia di commozione! Se dovesse succedere al vostro matrimonio… ignoratemi pure, oppure passatemi un fazzolettino (e una fetta di torta megagigante mi raccomando!!!).

Alla prossima dalla vostra caricaturista mocciosa frignona!

In quindici anni di esperienza lavorativa nel mondo del Wedding come Ritrattista e Caricaturista, ne ho viste di tutti i colori e vorrei segnalarvi alcuni aspetti comunemente considerati di poca importanza, ma che alla fine rischiano di rovinarvi il giorno più importante della vostra vita!

1 – Scarpe di ricambio comode e basse.

Ho visto troppe spose in preda a crisi isteriche dovute a dolori lancinanti ai piedi a fine giornata! Per quanto possano essere favolose le scarpe da sposa, sappiate che ad un certo punto diventeranno delle trappole infernali. Inoltre pensate che dovrete indossarle solo per il rito e il servizio fotografico… Poi liberatevene serenamente e godetevi la festa con gli amici!  

2 – Tavolo per i Single.

Decisamente fuori luogo. Per quanto possa farvi sorridere e pensare che sia un’idea originale… sappiate che essere bollati come “Single” il giorno in cui l’amore viene celebrato in tutta la sua bellezza… Può essere atroce! Certo, dipende da come vivi la cosa, ma rimane troppo personale e delicato. Se proprio volete farlo… assicuratevi che non manchi mai alcool a quel tavolo e fate trovare una scatola di Xanax gocce, flacone da 20 ml, sul tovagliolo di ogni coperto.

3 –  Abito da sposa con il corsetto? Non dimenticate un paio di forbici, ago e filo!

è molto elegante il bustino steccato, anche perchè ci regala una linea meravigliosa. Ricordatevi però che dovrete tenerlo tutto il giorno e se non siete abituate, potrebbe fare davvero male, ma così male che allargarlo potrebbe non essere sufficiente! Non dovete assolutamente rinunciarci però! Solo portarvi il materiale indicato nel caso abbiate voglia di allentare la morsa fatale tagliando le stecche e appuntandole per rendere invisibile la manovra salva vita. Così non rischierete di strapparvelo di dosso e lanciarlo in aria urlando come il T-Rex fuori dalla gabbia elettrificata in Jurassic Park.

4 – Invitare gli ex

Se siete in rapporti idilliaci, non c’è nessun problema chiaramente. Scusate se faccio il Capitan Ovvio. Ma se nutriste ancora qualche dubbio sui suoi sentimenti, e nonostante tutto desiderate invitarlo lo stesso (Pazzi!), assicuratevi che abbia almeno un fianzato/a, perché se così non fosse… Preparatevi ai Tour guidati degli altri invitati/amici che conoscono i retroscena, e si preoccuperanno di un eventuale crollo emotivo da un momento all’altro. In questo caso, seguire le istruzioni farmacologiche del punto due.

5 – Fornitori? Economici!

Riuscire a contenere i costi di un matrimonio può diventare un vero inferno, ma scegliere un fornitore solo perché vi ha fatto un preventivo molto basso, potrebbe essere davvero rischioso! Sicuramente è bene informarsi sulle persone da ingaggiare e chiedere anche un consiglio a quelli che avete già scelto e di cui vi fidate. Gli operatori professionisti sapranno indicarvi persone preparate e soprattutto “Professionali”. Vi racconto velocemente un’esperienza alienante che ho avuto: una volta ho incontrato un Dj molto bravo. Peccato che non perdesse occasione per raccontare a chiunque le sue esperienze…ehm… sessuali! NEL DETTAGLIO! Proprio così.  Preferisco essere diretta. Da quel momento in poi il gioco fu cambiare direzione o stanza ogni volta che mi capitava di incrociarlo. Chiaramente questo è un caso limite, ma fidatevi di noi professionisti: nel consigliare qualcuno, consideriamo proprio tutto.

6 – Anelli legati per sempre… Al cuscino porta fedi!

Se non volete passare 10 minuti a slegare i preziosi anelli dal cuscino, nel momento più importante della cerimonia, ricordatevi di fare un solo nodo! Al massimo aggiungete un fiocco, ma sempre molto lento.

7 –  Lancio del riso! Dei coriandoli! Dei confetti! Dei piatti, delle scrivanie, etc…

Bellissimo! Gli sposi gradiranno, soprattutto quello delle scrivanie! Vi consiglio però di sentire prima i responsabili della Location: in alcuni posti infatti, per rispetto dell’ambiente, è possibile usare solo il riso. è una regola talmente importante, che potreste rischiare di dover raccogliere da terra ogni singolo coriandolo, piatto o scrivania.

8 – Aria condizionata? Si grazie!

Bello sposarsi a Luglio o Agosto eh… Ma assicuratevi che la location abbia l’aria condizionata. Troppo di frequente vedo gente cotta a puntino proprio come l’arrosto previsto nel Menù.

9 – Doggy bag per gli sposi!

è possibile rimanere digiuni ad un matrimonio? Se siete gli sposi… la risposta è si! Infatti sarete talmente impegnati a fare foto, girare tra i tavoli, ritoccare il trucco, ringraziare gli ospiti, rispondere al telefono, che il rischio di mangiare troppo poco è dietro l’angolo! Potreste chiedere ai responsabili della location di prepararvene una, oppure portarvela direttamente da casa.

10 – Scherzi divertenti!

Chi non li adora? Ma che a nessun ospite venga la brillante idea di lanciare la sposa in piscina. Il discorso vale anche per la Caricaturista! Scherzo! Grazie al cielo non mi è mai capitato! Ad alcuni miei clienti invece sì… E non sempre è stato piacevole. Potreste semplicemente parlargliene prima del matrimonio e vedere la reazione. Se sorridono divertiti, fatelo! Se sorridono divertiti e contemporaneamente aprono il cassetto delle posate per prendere un coltello, FUGGITE SCIOCCHI!