Category: Wedding trend

Finalmente ci siamo: il giorno più importante della vostra vita è arrivato!

Come spesso accade, quando si tratta di un’amico/a sappiamo esattamente cosa fare, ma quando i protagonisti siamo noi, il panico impera. Fate un bel respiro, sedetevi, rilassatevi… Ci penso io! Sì, è vero sono solo una caricaturista e non una Wedding Planner, ma dopo quindici anni di esperienza nell’affascinante mondo wedding, ne ho viste di tutti i colori.

Eccovi dunque qualche dritta per la stagione Wedding 2019.

Come forse avrete letto, i due stili più gettonati quest’anno saranno il Boho-chic e il Baroque.

Lo stile Boho chic regala dettagli per atmosfere rustiche/vintage, con un abbondante richiamo hippy, capace di rendere il vostro matrimonio colorato, giocoso, ma allo stesso tempo estremamente chic.

Regole base per questo mood:

  • Location: Madre Natura è la protagonista indiscussa. Scegliete dunque una Location immersa nel verde, dall’aspetto poco artificiale. Questo fil rouge dovrà coinvolgere tutti i dettagli.
  • Il bouquet: ricco di fiori e molto colorato.
  • L’allestimento floreale : fiori e piante che cadono dai soffitti per dare l’impressione di essere in un giardino fatato.
  • Centri tavola: meglio evitarli, lasciando spazio a qualcosa di minimal che dia un effetto più naturale.
  • Grossi tavoli in legno con tovaglie in cotone bianco grezzo, partecipazioni di nozze in carta di riso, etc… Deve sembrare tutto fatto a mano.
  • Abito da sposa: morbidi abiti scivolati in stile Hippy, con pizzo. Acconciatura semi raccolta, trecce o code morbide, decorate con delicati fiori o con una soffice coroncina, sempre di fiori.

  • Abito sposo: originalità è la parola d’ordine! In generale puntate su qualcosa di non convenzionale: papillon, bretelle, cilindro (why not?), pantaloni a vita alta.
  • Drees code invitati: meglio evitare mood troppo eleganti.

Insomma, questo stile ricorda ancora quello tanto amato nel 2018 (soprattutto dalla caricaturista! ihihihihi!): lo shabby chic, ma con punte di colore in più.

Il Baroque Wedding invece, più conosciuto come stile Barocco, si diversifica totalmente dal Boho chic. Tutto diventa più raffinato, ricco e prezioso. Ricordate lo sfarzo suggestivo della sfavillante Reggia di Versailles, dove arte, magia ed eccentricità si fondono? Sì? Allora questa è la scelta giusta per voi.

Regole base per questo mood:

  • Colore: Essendo uno stile di lusso e un po’ stravagante, la scelta del colore non può che ricadere sull’oro, da abbinare ad altri colori tipo verde, porpora, blu o… nero! Ricordate però di evitare quest’ultimo in chiesa. Le stoffe invece che regalano maggiormente queste atmosfere sono il velluto (blu preferibilmente), e il damasco.
  • Location: Ville antiche con giardini eleganti in stile francese. Sale interne spaziose, grandi lampadari di cristallo che piovono dal soffitto, alti candelabri d’argento, lunghe tende impreziosite di ricami e dettagli imperiali, piatti e posate placcate in oro.
  • Abito da sposa: torna il mood del tattoo! Ha spopolato già nella stagione wedding 2018, e si ripropone prepotente anche per il 2019.  Si tratta di un particolare effetto che colloca raffinate decorazioni, poste in punti strategici, su un leggero velo trasparente, aderente al corpo. I “Tatoo” sono delicati ricami in pizzo, impreziositi con pietre/cristalli che conferiscono raffinatezza e sensualità a braccia, schiena e decolleté. Non vi resta che scegliere il modello giusto per voi!
  • Abito da sposo: raffinato ma non banale. Impreziosito con piccoli gioielli tipo sui bottoni, sulla cravatta, etc…
  • Allestimento floreale: inutile dire che l’allestimento dovrà essere ricchissimo. Puntate sui fiori classici come rose, peonie e camelie, stando però attenti a seguire precise palette colore.

Dopo aver descritto le tendenze per i matrimoni del 2019,  eccovi invece alcuni consigli pratici per l’organizzazione del ricevimento:

  •  Matrimonio all’aperto: in estate è il sogno di tutti, ma non dimenticate di scegliere location che abbiano la possibilità di trasferire il ricevimento all’interno in caso di pioggia o temperature troppo alte. Come dicono le mie amiche wedding planner: il piano B deve convincervi più del piano A.
  • Menù di nozze: Buffet e portate troppo impegnative non vanno più di moda. Meglio un’alternativa composta da piatti più leggeri e sani. Piccola nota: ormai tutti i servizi di ristorazione/catering prevedono portate per ospiti con intolleranze e/o allergie alimentari, ma è preferibile specificarlo sempre in fase di preventivo. Ricordo ancora quando 8 anni fa dovetti fare una dieta molto particolare per gravi disturbi di salute e arrivata in location sentii uno chef uscire dalla cucina e urlare ad un cameriere:”Tieni, questo è il piatto per la sfigata che non può mangiare niente!” – Risate dei due. Morte nel cuore per me. Ora per fortuna sto bene e posso mangiare qualsiasi cosa, ma dopo essere stata dall’altra parte della barricata, so che ci si sente malissimo ad essere completamente ignorati.

  • Strade o parcheggi location: per quanto possano essere splendide, alcune location sono abbarbicate in boschi sperduti, montagne, giugle, etc… Potrei scrivere un trattato sull’argomento, ma mi limiterò a raccontarvi l’episodio che ha cambiato la mia vita per sempre. Cinque anni fa avevo comprato la macchina nuova ed ero molto felice. Dopo solo una settimana dal ritiro in concessionaria, ebbi un ingaggio come Caricaturista e mi recai in un ristorante bellissimo che aveva un ingresso parcheggio molto stretto, con un fastidioso muretto. Morale, ci ho lasciato la fiancata su quel muretto. Non vi dico i pianti. Ecco, ora che lo sapete… mi raccomando: fate attenzione a questo dettaglio! Anche perché se il parcheggio è troppo piccolo, spesso gli invitati sono costretti a parcheggiare in strade con giganteschi divieti di sosta. Fate in modo che il ricordo del vostro matrimonio sia la bomboniera, un bel discorso, una foto o una mio caricatura, e non una multa fotonica.